Dracula simia, il fiore che ricorda la faccia di una scimmia [foto]

Dracula Simia e orangutan

La Dracula simia è una specie di rara orchidea il cui aspetto ricorda la faccia di una scimmia. Apprezzata dai botanici, coltivarla è comunque molto difficile [@01 e @02]

La “composizione” di foto qui sopra dovrebbe darvi un’idea della somiglianza tra la Dracula simia e la faccia di un orangutan, motivo per cui al fiore è stato dato il nome evocativo.

La Dracula simia è una rarissima specie di orchidea che cresce nella foresta pluviale dell’Ecuador e del Perù, a ben 2000 metri sul livello del mare. L’essere umano è maestro nel riconoscere volti nascosti nel mondo che lo circonda, ma al di là della somiglianza con la faccia di una scimmia troviamo anche un’altra particolarità: le punte estreme che ricordano i canini di un vampiro.

Origine del nome e coltivazione

Ma il termine dracula usato per il genere del fiore, più che dal nome del famoso vampiro scaturito dalla penna di Bram Stoker (per l’appunto: «Dracula»), sembra essere nato con il significato di «piccolo drago». Infatti il suo classificatore Carlyle Luer ebbe l’impressione di vedere un drago nella forma dei fiori di queste specie.

L’orchidea fiorisce tutto l’anno ed è piuttosto difficile da coltivare, visto che richiede luoghi umidi e bui e temperature tra i 10 e i 20 °C. Il profumo dei suoi petali non è proprio il massimo e ricorda un’arancia un po’ aspra o un materiale in decomposizione; un odore che è però gradito ai suoi insetti impollinatori.

Fonti principali




Etichette
Etichette:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.