Alla Tomba dei Militi Ignoti il soldato resta di guardia anche con il tornado

Una guardia alla Tomba dei Militi Ignoti

Una guardia alla Tomba dei Militi Ignoti [@01, foto scattata il 29 giugno 2016]

Non tutti gli uomini si mettono al riparo quando imperversa un tornado. La guardia davanti alla Tomba dei Militi Ignoti, in Virginia, continua a sorvegliare l’area anche durante le intemperie.

È una questione di rispetto per i caduti. Durante l’Uragano Isabel la guardia ottenne il permesso speciale di ripararsi dai venti che viaggiavano a 193 km/h, ma il soldato rifiutò di accettare e restò di guardia. La stessa cosa avvenne con l’Uragano Sandy del 2012, quando un soldato si offrì volontario per fronteggiare i venti per 23 ore.

Approfondimento

La Tomba dei Militi Ignoti si trova nel cimitero nazionale di Arlington, nella Contea di Arlington (Virginia, USA). Il cimitero è nato il 15 giugno 1864 per accogliere i caduti in guerra e questa tomba in particolare serve a ricordare anche tutti coloro di cui non si conosce l’identità.

A partire dal 6 aprile 1948 la «Vecchia Guardia» del Terzo Reggimento di Fanteria ha continuato a sorvegliare la tomba ogni giorno, 24 ore su 24, indipendentemente dal tempo atmosferico.

I soldati prendono con serietà il loro compito, la considerano una questione di onore e di rispetto, tanto da ignorare il permesso autorizzato a mettersi al riparo durante il terribile Uragano Isabel del 2003, che provocò un enorme numero di morti e di danni economici agli Stati Uniti con venti che sfiorarono i 270 km/h.

Fonti principali

ABC News (inglese)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.