Di cosa è fatta la sabbia? Le foto al microscopio di Gary Greenberg [gallery]

Gary Greenberg - Granelli di sabbia al microscopio

Gary Greenberg ha fotografato per anni la sabbia al microscopio, scoprendo un mondo invisibile a occhio nudo, fatto di spirali e di cristalli variopinti [@01]

Se prendete la sabbia e la ingrandite al microscopio, i granelli si mostrano come un mondo alieno: variopinti, con strutture delicate a spirale o geometriche.

I granelli sono in realtà dei frammenti di roccia, levigati dai fiumi e dagli oceani che li rendono sempre più piccoli e leggeri. Dopo migliaia di anni, i depositi finiscono sulle coste, dove rimangono a formare le maestose spiagge che conosciamo.

Approfondimento

Le immagini presentate qui sotto sono foto scattate al microscopio da Gary Greenberg, biologo ricercatore presso l’University College di Londra, e mostrano come la sabbia non sia una distesa piatta di granellini: invisibili all’occhio nudo si trovano cristalli, frammenti a spirale e resti di rocce vulcaniche. Il contenuto dipende dall’ambiente da cui la sabbia è stata creata, ma il risultato è sempre stupefacente.

Gary ha trascorso anni a comporre fotografie simili, ricavate soprattutto vicino alle Hawaii e arrangiandole con un software per offrire il risultato che vedete.

Fonti principali


Etichette
Etichette:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.