Il polpo ha il sangue blu, un’intelligenza straordinaria e ha ben 3 cuori

Polpo in acquario

Oltre ad avere tre cuori per pompare il sangue, il polpo ha un’intelligenza spiccata, un grande numero di neuroni e la capacità di mimetizzarsi cambiando colore [@01]

Il polpo ha un’intelligenza unica tra gli invertebrati, che lo rende capace di imparare per associazione e di aprire il coperchio di un barattolo per raggiungere il cibo.

Oltre ad avere il sangue di colore blu, possiede ben 3 cuori, cambia colore in pochi secondi per mimetizzarsi e ha 6 volte il numero di neuroni di un topo.

Approfondimento

Un animale unico

Il polpo (octopus vulgaris) vive nei primi 200 metri sotto la superficie dei mari, soprattutto dove i fondali rocciosi gli permettono di nascondersi. In media vive poco più di un anno, anche se nei grandi mari si trovano piovre giganti capaci di vivere fino a 6 anni.

Nonostante abbia una durata di vita così breve, ha alcune caratteristiche che lo rendono straordinario. Il polpo infatti ha la particolare dote di poter cambiare colore in fretta per mimetizzarsi, può rilasciare inchiostro nero per difendersi dai predatori ed espellere l’acqua con forza dal suo sifone, che gli dà una spinta molto rapida.

Tra l’altro, nel 2015 le università di Chicago e della California hanno scoperto che possiede un genoma più vasto di quello umano, un sistema nervoso molto sviluppato e un numero di neuroni che è sei volte quello dei topi, due terzi dei quali collegati agli organi di movimento.

Cosa significa questo? Se uno dei tentacoli viene reciso, questa appendice riesce ancora ad avere “coscienza di sé” per oltre un’ora, cioè sente sé stessa come un corpo ancora funzionante.

Intelligenza straordinaria e 3 cuori

L’aspetto che più caratterizza il polpo è la straordinaria intelligenza, che in diversi aspetti è piuttosto atipica per un invertebrato. I test hanno dimostrato che riesce ad apprendere per associazione, una capacità che prima si riteneva propria solo di certi mammiferi. Inoltre sa “ragionare”, perché inserendo una sua preda in un barattolo ha dimostrato di saperlo scoperchiare per recuperarla.

Come tutti i molluschi, il sangue del polpo possiede la «emocianina», una proteina che contiene il rame e che gli dona il caratteristico colore blu. Visto che l’emocianina è meno efficacie dell’emoglobina (presente nel sangue umano) nel trasportare l’ossigeno, il polpo possiede ben tre cuori: il cuore principale ha un unico ventricolo che pompa il sangue in tutto il corpo, mentre gli altri due cuori si occupano di spingere il sangue delle vene nelle branchie.

Fonti principali



Etichette
Etichette:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.