La foresta pluviale dei tropici accoglie ben 300 specie di alberi in soli 15 ettari

Foresta pluviale tropicale con torrente e cascata

La foresta pluviale tropicale accoglie quasi 400 specie in soli 25 ettari. Si autoalimenta e si crea da sola gran parte della pioggia di cui ha bisogno [@01]

L’umida foresta pluviale che si trova ai tropici è il più diversificato sistema vivente sulla Terra. In 5 ettari di superficie si possono contare oltre 200 specie di grandi alberi.

Se poi espandiamo l’area di riferimento, il numero di specie per ettaro aumenta esponenzialmente: 300 specie in 15 ettari, quasi 400 specie in 25 ettari. Includendo anche gli alberi piccoli, le erbe, i funghi e i muschi il numero di specie diventa molto più grande.

Approfondimento

Sulla Terra non esiste nessun altro luogo dove le specie sono tanto diversificate come nella foresta tropicale. Per fare un paragone, considerando i 24,48 milioni di ettari del Regno Unito arriviamo a contare soltanto 1500 specie autoctone: un numero insignificante al confronto, visto che quasi ogni albero tropicale rappresenta una specie a sé stante.

L’umida foresta tropicale, tra l’altro, è del tutto autosufficiente — e persino egoista. Assorbe anidride carbonica, si autoalimenta e non dà quasi niente in cambio all’esterno.

Inoltre è capace di crearsi da sola gran parte della pioggia di cui ha bisogno, ricavandola dal vapore acqueo emessa dalle sue piante: risalendo, l’umidità forma delle nubi dense che precipitano di nuovo al suolo sottoforma di pioggia. La pioggia che arriva dagli oceani, infatti, copre solo un terzo circa delle precipitazioni annuali della foresta.

Fonti principali

Africa - Biografia di un continent (di John Reader)


Etichette
Etichette:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.