Nel 2004 Tilly Smith salvò 100 persone dal maremoto grazie a una lezione scolastica

Tsunami 2004 in Indonesia - Spiaggia allagata

Nel 2004 Tilly Smith, una bambina di 10 anni, ricordando una lezione di geologia si accorse dell’arrivo di uno tsunami e salvò la vita a 100 turisti in Indonesia [@01]

Il maremoto del 26 dicembre 2004 che interessò l’Oceano Indiano fu uno dei disastri naturali più devastanti.

Tilly Smith, una bambina di 10 anni, ricordando una lezione di geologia si accorse che il mare si era ritirato in fretta e gridò ai turisti di scappare. Grazie a lei, 100 turisti si rifugiarono sul tetto dell’hotel e si salvarono la vita.

Un asteroide fu chiamato in suo onore «20002 Tillysmith».

Approfondimento

Il maremoto

Il terremoto del 26 dicembre 2004 che si è verificato nell’Oceano Indiano ha generato uno tsunami che, nel suo picco massimo, ha raggiunto l’altezza di 51 metri. Per molti salvarsi fu impossibile: sono stati confermati oltre 230mila morti e oltre 500mila feriti, senza contare un numero di sfollati tra i 3 e i 5 milioni.

Per capire i danni gravosi che si sono verificati, basta considerare che gran parte degli Stati del mondo si sono mobilitati per portare aiuti umanitari e per contribuire con i propri fondi.

Salvati da una lezione di geologia

Tilly Smith a quel tempo aveva 10 anni ed era una studentessa inglese, seguita da una maestra appassionata di geologia. Il suo comportamento non è stato dettato dall’impulso, ma dall’intuizione, e mai come in questo caso si è avuta la dimostrazione di quanto l’istruzione sia importante.

Mentre si trovava lì in vacanza, per la precisione a Phuket, si ricordò la frase di una recente lezione in cui si spiegava che un’onda di maremoto è preceduta da alcuni fattori: il mare si ritira, la spiaggia si allunga, poi le acque si gonfiano e l’onda si riversa all’improvviso sulla costa.

Quando vide il mare ritirarsi di colpo e gli altri turisti “inoltrarsi” nella nuova spiaggia incuriositi, Tilly si mise a correre in mezzo a loro urlando di scappare. All’inizio nemmeno i genitori la presero sul serio, ma dopo le insistenze i turisti si convinsero e si misero al sicuro sul tetto dell’hotel, da dove osservarono sgomenti le acque travolgere la stessa spiaggia sulla quale si trovavano poco prima.

Riconoscimenti

La prontezza e l’insistenza di Tilly ricevettero in seguito dei riconoscimenti. Fu intervistata da alcune emittenti (non commerciali) e incontrò Bill Clinton, ex presidente degli USA, incaricato alla sede dell’ONU per la ricostruzione nelle zone disastrate.

Nel 2005 fu nominata «bambina dell’anno» sul giornale francese Mon Quotidien e in suo onore un asteroide ricevette il nome «20002 Tillysmith». Ma soprattutto, il suo gesto portò le Nazioni Unite a diffondere una campagna per mettere in luce l’importanza dell’educazione scolastica.

Fonti principali




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.