Perché è più facile prendere il raffreddore quando fa freddo?

Te verde ed erbe invernali

Il virus del raffreddore non si diffonde a causa del freddo, ma per l’indebolimento del sistema immunitario. Il freddo però agevola la sua comparsa [@01]

La causa del raffreddore non è il freddo, ma l’indebolimento del nostro sistema immunitario che offre al virus un facile passaggio. Quindi ci si può ammalare in qualunque periodo dell’anno.

Il freddo però agevola l’infiammazione delle vie respiratorie, creando un terreno fertile perché il virus si moltiplichi. Inoltre d’inverno la gente tende a riunirsi nei luoghi chiusi, dove il virus è facile da trasmettere.

Approfondimento

Una piaga che costa 20 miliardi di dollari all’anno

Il raffreddore è un’infezione virale che colpisce le vie respiratorie e che è causata, di solito, dal rhinovirus e meno spesso dal coronavirus; in realtà si conoscono attorno a 200 virus responsabili del raffreddore. Si stima che ogni anno colpisca circa un miliardo di persone in tutto il mondo e che porti a un costo economico pari a 17 miliardi di euro, considerando la perdita dei giorni di lavoro, i farmaci e il lungo periodo di malattia.

A differenza di quello che si crede, il virus del raffreddore non prolifera a temperature basse: per moltiplicarsi ha bisogno di un ambiente con temperature appena sotto a quelle del corpo umano (32 °C, contro i 37 °C del nostro corpo). Perché allora d’estate sembra addormentato e d’inverno esce a infettare milioni di individui?

Infezioni alle vie respiratorie e luoghi chiusi

Il freddo non porta per forza all’inizio di un raffreddore, ma indebolisce le nostre vie respiratorie e di conseguenza un eventuale virus presente nel nostro corpo trova meno ostacoli per agire. A dire la verità, un esperimento degli anni ’60 sembra aver dimostrato che il freddo ha una responsabilità davvero minima: un gruppo di persone era stato lasciato al caldo, mentre un secondo gruppo è stato lasciato nudo per oltre un’ora dopo aver fatto un bagno e con i calzini umidi addosso; a entrambi è stato inoculato il virus del raffreddore, ma la percentuale di ammalati nei due gruppi risultò essere la stessa.

Quello che sappiamo di sicuro è invece che la scarsità di sonno, la malnutrizione e lo stress indeboliscono il nostro sistema immunitario, offrendo una facile via per il virus. Di per sé, quindi, non è il freddo ad ammalarci ma il nostro sistema immunitario indebolito: se d’inverno ci copriamo bene e rinforziamo le difese immunitarie riduciamo di molto la possibilità di essere infettati.

Un’altra delle cause che porta il raffreddore a diffondersi è il comportamento umano. In autunno e in inverno il clima più freddo spinge la gente a riunirsi in luoghi chiusi, dove basta la presenza di una sola persona già ammalata per trasmettere il virus un po’ a tutti.

Fonti principali




Etichette
Etichette:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.