Linea temporale e popolarità dei linguaggi di programmazione

Navigando per la rete si possono trovare delle immagini riepilogative davvero interessanti.
Una di queste riportava alcuni dati di base sui linguaggi di programmazione: la loro “popolarità” tra la gente (ovvero la classifica in base alla loro diffusione) e la linea temporale dei maggiori linguaggi entrati nella storia.

Come vedete dal grafico, ogni programmatore che si rispetti dovrebbe conoscere come minimo il Java o il C (e suoi derivati).
Perché sono i più popolari? Semplicemente perché si adattano a diverse strutture, a diverse piattaforme e vengono utilizzati tanto per i servizi online quanto per quelli offline.
Linguaggi web-oriented (come sono, per esempio, il php e il javascript) sono un po’ più di élite, considerando che il loro scopo è di far funzionare applicazioni per lo più online.

Il tutto rispecchia l’esigenza sul mercato di lavoro. Se sfogliate i giornali di offerte, troverete soprattutto richieste di programmatori Java.

Grafico a barra orizzontali di popolarità dei linguaggi di programmazione

Infine, eccovi la parte restante dell’immagine, che mostra l’evoluzione dei linguaggi di programmazione nel tempo, a partire dal Fortran (il linguaggio più antico ancora in uso, creato nel 1957) e per finire con il recente framework Ruby on Rails (2005).
L’elenco è utile ai programmatori di oggi per capire da dove derivano i loro “strumenti attuali”. Ricordiamoci che ogni linguaggio di alto livello ha le sue basi in linguaggi di basso livello, che si occupano o si occupavano del lavoro più “sporco e noioso”, permettendoci di compiere azioni elementari senza troppo sforzo.

Leggendo i vari passi si scoprono diverse curiosità interessanti, come per esempio che il “C” ha assunto questo nome perché derivato da un precedente linguaggio chiamato “B”, oppure che la prima versione di Word conteneva solo 27 mila righe di codice (contro le oltre 30 milioni attuali).

Cliccate l’immagine per espanderla a pieno schermo (oppure cliccateci sopra con il tasto destro del mouse e apritela in una nuova pagina del browser).

Immagine verticale con linea temporale dei linguaggi di programmazione

Copyright immagini

Le due immagini sono state prese da un’unica immagine. Non sono riuscito a reperire il link ufficiale (se lo trovate, fatemi sapere)

Etichette:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *