Esplosione nucleare

Durante la Guerra Fredda gli USA idearono il progetto A119, per bombardare la Luna con ordigni nucleari. Lo scopo sarebbe stato quello di studiare l’interno del satellite [@01]

Durante la Guerra Fredda gli Stati Uniti elaborarono un progetto con il nome in codice «A119», il cui obiettivo era di testare le bombe atomiche sulla superficie della Luna.

Lo scopo ufficiale era studiare l’interno del nostro satellite: le esplosioni avrebbero innescato delle onde simili ai terremoti, grazie alle quali si sarebbe potuto analizzare il cuore della Luna. Ma allo stesso tempo sarebbe stata una dimostrazione di forza nei confronti degli avversari sovietici.

Per fortuna il progetto non fu attuato. La tecnologia non lo permetteva e tra gli scienziati c’è chi avanzò il dubbio di rendere la Luna radioattiva.

Leggi Tutto >>

Libertatia - Mappa del Madagascar

Mappa cartografica del Madagascar. Île Sainte-Marie è l’isoletta che vedete a nord-est del Madgascar [@01]

La repubblica di Libertalia, o «Libertatia», era un’entità statale fondata sugli ideali di libertà e di uguaglianza. Si trattava di una vera comunità socialista: in questa terra erano bandite la proprietà privata, la schiavitù, la tortura e ogni forma di discriminazione sessuale, etnica o religiosa.

Nacque nell’ultimo decennio del 1600 per volere di un capitano francese, di un frate domenicano e di un pirata che si stabilirono a Île Sainte-Marie, un’isola del Madagascar.

Leggi Tutto >>

Una guardia alla Tomba dei Militi Ignoti

Una guardia alla Tomba dei Militi Ignoti [@01, foto scattata il 29 giugno 2016]

Non tutti gli uomini si mettono al riparo quando imperversa un tornado. La guardia davanti alla Tomba dei Militi Ignoti, in Virginia, continua a sorvegliare l’area anche durante le intemperie.

È una questione di rispetto per i caduti. Durante l’Uragano Isabel la guardia ottenne il permesso speciale di ripararsi dai venti che viaggiavano a 193 km/h, ma il soldato rifiutò di accettare e restò di guardia. La stessa cosa avvenne con l’Uragano Sandy del 2012, quando un soldato si offrì volontario per fronteggiare i venti per 23 ore.

Leggi Tutto >>

Volume dell'acqua potabile sulla Terra

Le tre sfere rappresentano in ordine di grandezza la quantità totale di acqua, di sola acqua potabile e quella presente nei laghi e fiumi rispetto al volume della Terra [@01]

L’acqua potabile scarseggia sulla Terra e quella a noi accessibile non supera l’1% del totale presente nel nostro pianeta. I numeri ci fanno capire quanto sia indispensabile non sprecarla:

– L’intera quantità di acqua presente sulla Terra ricopre circa il 71% della superficie e corrisponde a un volume di 1.386.000.000 km cubi. Di questa ben il 96% è acqua salmastra.

– Nei laghi e nei fiumi ne troviamo 8.400.000 km cubi, mentre nei ghiacciai se ne trovano ben 29.200.000 km cubi (gran parte presenti nelle regioni polari e in Groenlandia). Dell’acqua potabile totale il 68% è bloccato nel ghiaccio e solo il 30% si trova a terra in forma accessibile.

Leggi Tutto >>

Effetto Werther

La scena della morte di Werther [@01]

I sociologi chiamano «Effetto Werther» quel fenomeno particolare secondo cui quando i media annunciano la notizia di un suicidio, inizia una serie a catena di altri suicidi nella società. Si nota anche con la morte di personaggi pubblici famosi, come avvenne dopo l’annuncio della scomparsa di Marilyn Monroe, che portò nel mese successivo a un incremento del 40% dei casi di suicidi nella sola Los Angeles.

Leggi Tutto >>