Impostazioni base del PHP – Creare alias per i siti, condividere i siti e il database in una rete LAN

Ufficio con computer desktop

Con delle modifiche alle impostazioni, è possibile condividere i siti e il database del proprio computer in una rete lan

Il php.ini e il file httpd.conf sono il cuore di Apache: i file che permettono di settare le impostazioni del PHP e di Apache.
Volete nascondere gli errori di notice che appaiono a causa di un uso non appropriato dei vostri script? Vi serve che le vostre stringhe, quando vengono passate come post o get, abbiano il backslash davanti ai caratteri “pericolosi”, come gli apostrofi? Allora dovete mettere le mani sul php.ini.

Purtroppo non è sempre possibile accedere a questi file. Se il vostro sito si trova su un hosting a pagamento (come Aruba o Register), spesso vi dovrete accontentare delle impostazioni già settate per voi e adattarvi. Con hosting più permessivi, a richiesta, a volte potreste ottenere le modifiche volute.
Quando invece lavorate in locale, con il motore Apache installato sul vostro pc (o facendo uso di programmi “già pronti”, come EasyPHP), non avrete problemi: il computer è vostro, così come i file installati, e nessuno vi impedisce di metterci le mani (con un po’ di attenzione).

In questo articolo vedremo come modificare le impostazioni del httpd.conf al fine di:
– creare un alias (nome alternativo) di accesso per i siti, in modo da poterli raggiungere da browser digitando il nome voluto;
– condividere i siti con gli altri pc in rete;
– creare un alias per raggiungere il database mysql;
– condividere il proprio database mysql con gli altri pc in rete.

Si presuppone che i pc (dell’ufficio o dell’abitazione) siano già in rete LAN tra loro. L’esempio fa riferimento all’uso di EasyPHP alla versione 5.3.5, ma le modifiche nel php.ini possono essere apportate a chiunque abbia installato Apache e il phpmyadmin sul proprio computer.

Creare un alias per raggiungere il server

Innanzitutto, apriamo il httpd.conf. Cliccate con il tasto destro del mouse sull’icona di EasyPHP nella trybar e scegliete Configurazione => Apache. Vi si aprirà il txt da modificare.
EasyPHP, nelle recenti versioni, setta automaticamente le porte di accesso a 8888 in modo da evitare conflitti (la porta 80 precedentemente usata interagiva a volte con altri programmi). Questo significa che, per raggiungere l’interfaccia base di Easyphp (dove trovate, tra le altre cose, l’elenco dei siti), nella barra del browser dovremo digitare “127.0.0.1:8888” oppure “localhost:8888”. Un indirizzo piuttosto macchinoso, che vale la pena di semplificare.
Cercate nel txt appena aperto la riga:

1
Listen 127.0.0.1:8888

e commentatela in questo modo:

1
#Listen 127.0.0.1:8888

Adesso, sotto a questa, inseriamo queste due righe:

1
2
Listen 8888
Listen 80

Il primo parametro ci permetterà di raggiungere la destinazione digitando semplicemente l’indirizzo “nome_computer”. Per chi fosse in difficoltà, il nome del proprio computer è visibile cliccando con il tasto destro del mouse su Risorse del computer nel desktop, entrando in Proprietà e scegliendo la scheda Nome computer.
Per esempio, se al vostro computer avete impostato il nome “francesco”, vi basterà scrivere “francesco” sulla barra degli indirizzi del browser per raggiungere la root del server e vedere l’elenco dei vostri siti.

Il secondo parametro inserito (“Listen 80”) permetterà ai vari computer in rete di accedere al proprio server, digitando anch’essi “francesco” nel browser.

Creare un alias per i propri siti

Facciamo un passo in avanti e creiamo un nome alternativo (alias) per raggiungere i propri siti.
In EasyPHP, cliccando con il tasto destro del mouse sulla solita icona e scegliete “Amministrazione”: vi si aprirà la pagina in cui potrete settare le impostazioni del vostro EasyPHP.
Premete sul link “add” vicino al riquadro Alias. Le istruzioni sono chiare. Nel primo input inserite l’alias per il vostro sito (es: “viticoltura”); nel secondo input digitate invece l’indirizzo completo della cartella in cui si trova fisicamente il sito. Da notare che il sito può anche trovarsi su un altro computer della rete, purché sia stato condiviso nel modo descritto in precedenza.
A questo punto, per visualizzare il sito ci basterà digitare “francesco/viticoltura” sulla barra del browser.

Ora, entrate ancora nel file httpd.conf e scendete fino in fondo, dove troverete la lista di tutti gli alias.
Cercate l’indirizzo del sito appena creato e commentate la riga seguente:

1
#Allow from 127.0.0.1

Sotto a questa, inserite invece queste righe:

1
2
Allow from all
deny from all

Ora il vostro alias sarà disponibile anche digitando l’indirizzo dal browser degli altri pc in rete.

Aggiungere un alias per raggiungere il phpmyadmin

Anche per gestire il proprio database può essere utile accorciare l’indirizzo da digitare.
Apriamo ancora il file httpd.conf come scritto sopra e cerchiamo la riga:

1
Alias /home/mysql "${path}/phpmyadmin"

Sotto a questa scrivete:

1
Alias /mysql "${path}/phpmyadmin"

Ora il vostro phpmyadmin sarà raggiungibile digitando sul browser “francesco/mysql”.

Condividere il database con i pc in rete

Affinché anche gli altri pc in rete possano accedere al phpmyadmin, sempre nel file httpd.conf cercare la stringa:

1
Directory "${path}/phpmyadmin"

Sotto a questa troverete la direttiva “deny from all”, che dovrete commentare in questo modo:

1
#deny from all
Copyright immagini

(1) http://www.e-cology.it/2011/03/01/da-fujistu-e-fuji-xerox-un-software-aziendale-per-il-monitoraggio-energetico-sul-posto-di-lavoro/

Etichette
Etichette:, ,
Ultimi Commenti
  1. Matteo
  2. Matteo
  3. Matteo
  4. Mad Lefty

Rispondi a Manuel Marangoni Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.