Come creare e promuovere una pagina su Facebook

Pagina di Sir Bit su Facebook

La schermata della pagina di Sir Bit, così come appariva nel momento della sua creazione. La personalizzazione è semplice e richiede pochi passaggi

Avete una vostra attività, un’azienda, con magari associato un sito web per identificarla e richiamare utenti. Oppure avete una passione, un hobby di carattere generale o un tema che volete condividere. O, ancora, sentite di conoscere e di aver qualcosa da dire sul calcio, sui luoghi meravigliosi del mondo o sul cantante tanto in voga in questo periodo.

Quali siano le ragioni, se la vostra intenzione è di creare una comunità seguita da altri utenti, una pagina su Facebook fa al caso vostro. E’ indubbio che i social network vadano di moda: il fattore di Facebook lo dimostra, così come l’enorme numero (milioni) di utenti che ogni giorno si connettono.
Soprattutto, al giorno d’oggi ogni azienda dovrebbe dotarsi di una pagina Facebook, dove promuovere i suoi prodotti e attirare il pubblico a “casa propria” o verso il sito web.

Certo, una volta creata la pagina dovrete darvi da fare per diffonderla e farla conoscere al pubblico, ma questa è un’altra storia e non è scopo di questo articolo scendere nel dettaglio sugli aspetti “SEO” della promozione (che richiederebbero tra l’altro una lunga spiegazione).
Qua scopriremo, invece, come costruire una pagina e come muovere i primi passi per diffonderla ai contatti usando gli strumenti nativi di Facebook. E’ più facile di quanto si possa immaginare.

Per un esempio concreto, potete dare un’occhiata alla pagina ufficiale di Sir Bit. Se siete interessati a seguire gli articoli del sito, cliccate su “Mi piace” per non perdervi le pubblicazioni settimanali del blog ( tra l’altro in questo modo mi aiuterete a spargere la voce, con i miei ringraziamenti anticipati =) ).

Creare la pagina in Facebook

Segnale stradale di Facebook con scritto next exit

C’è chi è convinto che una pagina Facebook possa sostituire un sito web promozionale. Una frase discutibile, ma senz’altro la pagina può aiutare (1)

Dovete innanzitutto avere un vostro account con cui entrare in Facebook (ma ce l’avete già, non è così?).
Se notate, nella sidebar sinistra troverete la voce “Crea una pagina”. Cliccateci e vi troverete di fronte a sei categorie tra cui scegliere:
– impresa locale o luogo
– azienda, organizzazione o istituzione
– marchio o prodotto
– artista, gruppo musicale o personaggio pubblico
– intrattenimento
– causa o comunità

Selezionandone una, vi si apriranno scelte diverse ed eventuali sottocategorie tra cui scegliere. A dire il vero, non è sempre facile stabilire a quale categoria apparterrà la nostra pagina, perché alcune opzioni sono piuttosto “limitanti”.
In linea generale, se dovete promuovere un’azienda o un prodotto specifico dovrete selezionare una tra le prime tre opzioni; se invece la vostra pagina parlerà di un personaggio famoso scegliete la quarta opzione; se intendete promuovere una vostra causa selezionate l’ultimo elemento; per tutto il resto, la categoria “intrattenimento” dovrà fare al caso vostro.

Una volta stabilita la categoria e i parametri interni (nome, sottocategorie, ecc.) vi saranno proposte alcune scelte da effettuare come base: l’avatar del profilo-pagina, le informazioni generali visibili, ecc. Non sono obbligatorie e possono essere create o modificate in seguito.

Ecco fatto: la vostra pagina è stata creata. Adesso possiamo navigarla e modificarla a piacere.

I primi passi

Mano con pollice sollevato

Personalizzare una pagina di Facebook è un’operazione semplice, ma la sua grafica va valutata in base al pubblico a cui ci si rivolge (2)

Il mio primo consiglio è di rendere la pagina nascosta al pubblico fino a quando non avete terminato di modificarla.
Questa possibilità è disponibile nel menu “Modifica Pagina” in alto: cliccateci e scegliete “Gestisci autorizzazioni”. Se spuntate la casella “Nascondi pagina” e salvate, la vostra pagina sarà nascosta al pubblico e solo gli amministratori potranno entrarci.
Visto che ci siete, date un’occhiata anche alle altre opzioni. Potete stabilire a chi mostrare la pagina, quali azioni gli utenti possono compiere e quali limitazioni impostare. In fondo troverete anche il link che vi permetterà di eliminare (definitivamente) la vostra pagina.
Il pulsante in alto “Visualizza Pagina” vi riporterà nell’home della vostra pagina.

Come modifichiamo le informazioni nella pagina, che per ora è vuota?
Dal menu in alto, sempre sotto “Modifica Pagina”, scegliete “Aggiorna pagina”. Quelle che appariranno saranno le informazioni visibili agli utenti. Il consiglio è naturalmente di compilarle tutte quante facendo attenzione alle frasi inserite. Facebook, infatti, è un ottimo veicolo di propaganda e le informazioni potranno essere utilizzate dai motori di ricerca, aiutandovi non poco a promuovere il prodotto.
In particolare la voce “Informazioni” sarà quella che apparirà all’utente all’apertura della pagina.

Tornate nell’home e diamo un’occhiata all’aspetto generale della pagina. La sua gestione non è molto diversa da quella del comune diario di un utente Facebook: potrete impostare una foto avatar e un’immagine di copertina (sceglietela accuratamente, sarà un biglietto da visita per attirare gli utenti).

L’inserimento di un post


A questo punto non vi resta che popolare la vostra pagina. Inserite informazioni, promozioni, link inerenti e quant’altro per promuovere la vostra causa o la vostra attività. Ricordatevi di inserire anche immagini, che da sempre si dimostrano il miglior modo per attirare la gente.
Non limitatevi soltanto a inserire i prodotti legati alla vostra azienda: create contest, fate domande dirette agli utenti, fate in modo che siano loro a interagire e a rispondere: se saranno coinvolti, sarà più facile un ritorno.

Una volta creato un post, se ci passate sopra con il mouse troverete in alto a destra due voci:
notizia in evidenza: vi permetterà di “allungare” l’articolo per tutta la lunghezza della pagina, dando maggiore importanza e visibilità.
modifica: vi permetterà di impostare una data a piacere all’articolo, di nasconderlo dalla pagina o di eliminarlo definitivamente; inoltre è estremamente interessante l’opzione “Mostra sempre in alto”, che manterrà il post all’inizio della pagina stessa (utile per tenere visibili promozioni, aggiornamenti, avvisi temporanei).

Diffondere la pagina

Mappa del mondo in blu con parti bianche

La mappa delle amicizie di Facebook, così come appariva nel 2010. Facebook ha raggiunto quasi ogni angolo del pianeta (3)

Avete creato la pagina e l’avete popolata di articoli. L’ultimo passaggio è di diffonderla al pubblico per non vanificare il vostro lavoro.

Innanzitutto, entrate nelle opzioni e rendete di nuovo la vostra pagina pubblica, non più nascosta. Poi cliccate voi stessi sul “Mi piace”: darete immediata visibilità ai contatti più prossimi, che si vedranno apparire nello status la vostra preferenza.

A questo punto ci viene utile il menu in alto “Espandi il pubblico”: permette di inviare inviti ai propri contatti (email o meno) e di condividere la pagina.
Gli utenti interessati potranno accettare l’invito e il loro “Mi piace” darà ancora più visibilità alla pagina, visto che apparirà negli status dei loro amici. E’ un gioco a piramide: ogni utente conquistato, potrà garantire un ulteriore ceppo di visibilità.

Ecco perché è indispensabile promuovere l’esistenza della pagina anche manualmente, uscendo dagli strumenti offerti da Facebook, facendola conoscere in forum, siti web o in volantini. La visibilità della vostra pagina sarà esponenziale rispetto al numero di coloro che entreranno direttamente in contatto con voi.
Più utenti attirate, più la vostra pagina sarà visibile.

Da notare che Facebook mette a disposizione uno strumento di statistica, accessibile una volta ottenuti i primi 30 “Mi piace”.

Copyright immagini

(1) http://www.robertonuccio.it/tag/facebook-marketing/
(2) http://www.studiosamo.it/social-media-marketing/5-semplici-consigli-per-far-crescere-la-vostra-pagina-facebook/
(3) http://www.ideativi.it/blog/88/facebook-la-geografia-dell-amicizia.aspx

Etichette
Etichette:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.