segui la pagina su Facebook!

Campanula tridentina del chiaro di luna

All'Inizio del Tempo - Copertina
« Un racconto mitologico dai contorni irreali, ambientato in un mondo dove le emozioni prendono vita e dove la luce e l'oscurità si affrontano senza vie di mezzo. Prima della storia che conosciamo, le entità vivevano in un mondo al confine tra l'esistenza e l'immaginazione. Passavano i giorni a dare una forma e un senso agli elementi, e le loro azioni modellavano il Destino Immutabile. Era il Tempo dei Sogni. Per poterle rappresentare i popoli hanno attribuito alle entità un aspetto umano e un carattere che esalta la loro natura. Così l'Eco può solo ripetere le parole che ascolta, la Forza scava la roccia a mani nude e il Tempo vede l'oggi e il domani come se fossero il presente. La leggenda a questo punto si perde nel mito e i racconti parlano di un'alba in cui un terribile cambiamento sconvolse le quattro terre. Ebbe inizio con la comparsa del Nulla. Quando bussò alle loro porte, le entità si trovarono costrette a lottare per la loro sopravvivenza... »
« Un racconto mitologico dai contorni irreali, ambientato in un mondo dove le emozioni prendono vita e dove la luce e l'oscurità si affrontano senza vie di mezzo. Prima della storia che conosciamo, le entità vivevano in un mondo al confine tra l'esistenza e l'immaginazione. Passavano i giorni ...vedi tutto
« Un racconto mitologico dai contorni irreali, ambientato in un mondo dove le emozioni prendono vita e dove la luce e l'oscurità si affrontano senza vie di mezzo. Prima della storia che conosciamo, le entità vivevano in un mondo al confine tra l'esistenza e l'immaginazione. Passavano i giorni a dare una forma e un senso agli elementi, e le loro azioni modellavano il Destino Immutabile. Era il Tempo dei Sogni. Per poterle rappresentare i popoli hanno attribuito alle entità un aspetto umano e un carattere che esalta la loro natura. Così l'Eco può solo ripetere le parole che ascolta, la Forza scava la roccia a mani nude e il Tempo vede l'oggi e il domani come se fossero il presente. La leggenda a questo punto si perde nel mito e i racconti parlano di un'alba in cui un terribile cambiamento sconvolse le quattro terre. Ebbe inizio con la comparsa del Nulla. Quando bussò alle loro porte, le entità si trovarono costrette a lottare per la loro sopravvivenza... »
 

Descrizione

La campanula tridentina del chiaro di luna è un fiore che prende il nome sia dalla forma, fatta a tridente dei petali, sia dalla sua strana proprietà di aprirsi solo durante le notti di luna crescente o quando le stelle sono molto luminose.

Ha un polline splendente, simile a dei granelli di diamanti.

 

Proprietà della pianta

 

Uso nella magia

Il fiore ha delle proprietà magiche che non sono evidenti. Secondo la leggenda, è capace di ascoltare i desideri e di farli avverare prima che nasca la luna seguente.

Il polline all'interno era brillante come polvere di diamante e diffondeva un profumo sottile che metteva di buon umore. Era una delle creazioni vegetali più belle di Vita. Secondo alcune voci, Vita le aveva create dalle lacrime delle stelle e chiunque esprimesse un desiderio davanti alla sua corolla aperta lo avrebbe visto esaudirsi entro la luna successiva.

Descrizione tratta da All'Inizio del Tempo
 

Storia e origine

La sua esistenza è legata al Tempo dei Sogni, per cui è da ritenersi soltanto un mito. Infatti non ci sono riferimenti al suo nome legati alle Ere successive.

Libri da leggere: All'Inizio del Tempo
Categorie: Piante ed erbe
Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Tempo dei Sogni