segui la pagina su Facebook!

Anno 12283, Quarta Era

Attenzione! Le pagine degli anni potrebbero contenere informazioni che possono svelare la trama di un libro
Questa pagina dovrebbe essere vista soltanto dopo aver letto il libro o i libri a cui è collegata.
Legge Massima - Copertina
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribile arma caduta in mano ai ribelli, che può modificare le emozioni a piacere e spingere i popoli a protestare contro i governi. La colonia di Europa, satellite di Giove, invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. L’unica superstite è costretta a nascondersi in un mondo sconosciuto e, cacciata a vista, si trova a lottare per sopravvivere e per finire la sua missione. Intanto, nello spazio inesplorato una flotta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, viene ingaggiato per fare luce sulla morte di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di corruzioni che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere, e che rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra. Una space opera intensa che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. »
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribil...vedi tutto
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribile arma caduta in mano ai ribelli, che può modificare le emozioni a piacere e spingere i popoli a protestare contro i governi. La colonia di Europa, satellite di Giove, invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. L’unica superstite è costretta a nascondersi in un mondo sconosciuto e, cacciata a vista, si trova a lottare per sopravvivere e per finire la sua missione. Intanto, nello spazio inesplorato una flotta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, viene ingaggiato per fare luce sulla morte di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di corruzioni che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere, e che rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra. Una space opera intensa che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. »
Per informazioni sulla cronologia e sulla misurazione del tempo, vedi la pagina cronologia e misurazione del tempo.
 

Dettagli sulla notazione

Calendario gregoriano (GB)
2.283 d.C.

Calendario standard (CE)
4:12283

Calendario gregoriano (GA)
2.032,3 d.C.


Per i dettagli sul calendario vedi la pagina calendario standard.

 

Timeline

Anno 4:12283 sulla timeline

Epoca dell'Uomo sulla timeline

 

Riassunto degli eventi

  • In laboratorio si crea la mimateria, il primo materiale intelligente.
  • Si testa, con successo, una strumentazione che permette all'equipaggio di tornare sul pianeta natale una volta raggiunto Marte.

 

La colonizzazione di Marte

 

Viaggio di andata e ritorno

Dal primo sbarco su Marte, avvenuto nel 4:12218 (2218 d.C.), sono stati effettuati numerosi viaggi di sola andata, che hanno infoltito la comunità locale creando i presupposti per costruire una città duratura.

Allo stesso tempo, sono aumentati di numero gli invii di sonde e di navette senza equipaggio, con il compito di sbarcare sul suolo marziano i materiali indispensabili per costruire una stazione spaziale. Lo scopo in programma è di creare in loco delle navicelle per permettere il ritorno degli equipaggi. La procedura, però, richiede svariati decenni.

La svolta si ha quando una società di privati dà vita alla mimateria, un tipo di materiale completamente nuovo, estremamente leggero, capace di resistere ai viaggi nello spazio e di schermare l'equipaggio dalle radiazioni cosmiche. La nuova composizione promette consumi di carburante più che dimezzati. Nel frattempo, altre società hanno studiato in parallelo un sistema per migliorare l'utilizzo del carburante nei motori, permettendo un consumo ancora più ridotto.

Le tecnologie innovative vengono immediatamente testate e raggiungono con successo il pianeta rosso, dimostrandosi più performanti delle aspettative. L'equipaggio sbarca al suolo, mentre alcuni colonizzatori già presenti si imbarcano per la via del ritorno.

 

La colonizzazione degli asteroidi

 

Un progetto ambizioso

La tecnologia usata con Marte per l'andata e ritorno sarà il punto di partenza per un progetto ambizioso: la colonizzazione degli asteroidi. L'impresa si dimostra però troppo complessa e richiederà quasi un millennio per essere realizzata con successo, dopo innumerevoli fallimenti che causeranno anche alcune morti tra gli equipaggi che tenteranno la strada.

Pagine legate cronologicamente a quest'anno