segui la pagina su Facebook!

Anno 0, Prima Era

Attenzione! Le pagine degli anni potrebbero contenere informazioni che possono svelare la trama di un libro
Questa pagina dovrebbe essere vista soltanto dopo aver letto il libro o i libri a cui è collegata.
Il Sinkal - Copertina
« La magia e la spada sono il simbolo di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. I popoli sono costretti a isolarsi; i tradimenti, le battaglie e le conquiste sono all'ordine del giorno. Devan è un sinkal, una creatura dalle straordinarie capacità nata dagli incroci tra i popoli, e il richiamo nel sangue non gli permette di assistere in disparte alla caduta del suo mondo. Dimostrato il valore con la spada, si mette a capo del vasto esercito degli umani e rapidamente sottomette una terra dopo l'altra. Richiama ai suoi comandi i guerrieri più capaci e le specie più terribili, come i vampiri. Combatte mostri guardiani, centauri e città ribelli e viola il regno delle fate, minacciando il cuore dell'impero degli elfi. Ma trovare la pace è più difficile di quanto possa immaginare. »
« La magia e la spada sono il simbolo di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. ...vedi tutto
« La magia e la spada sono il simbolo di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. I popoli sono costretti a isolarsi; i tradimenti, le battaglie e le conquiste sono all'ordine del giorno. Devan è un sinkal, una creatura dalle straordinarie capacità nata dagli incroci tra i popoli, e il richiamo nel sangue non gli permette di assistere in disparte alla caduta del suo mondo. Dimostrato il valore con la spada, si mette a capo del vasto esercito degli umani e rapidamente sottomette una terra dopo l'altra. Richiama ai suoi comandi i guerrieri più capaci e le specie più terribili, come i vampiri. Combatte mostri guardiani, centauri e città ribelli e viola il regno delle fate, minacciando il cuore dell'impero degli elfi. Ma trovare la pace è più difficile di quanto possa immaginare. »
Per informazioni sulla cronologia e sulla misurazione del tempo, vedi la pagina cronologia e misurazione del tempo.
 

Dettagli sulla notazione

Calendario gregoriano (GB)
4.540.000.000 a.C.

Calendario standard (CE)
1:0

Calendario gregoriano (GA)
4.540.000.000 a.C.


Per i dettagli sul calendario vedi la pagina calendario standard.

 

Timeline

Anno 1:0 sulla timeline

Epoca della Creazione sulla timeline

 

Riassunto degli eventi

  • Fondazione della Prima Era.
  • Inizia l'Epoca della Creazione.
  • Formazione di Gea e della Terra.

 

Nascita di Gea

 

Formazione del pianeta

Una parte dei frammenti che si sono staccati dal pianeta Verestallia si è aggregata a formare, con il tempo, un nuovo pianeta: Gea.

Il protopianeta così formato è inizialmente bombardato da meteoriti e comete di ghiaccio, che contribuiscono a creare gli oceani e le acque in generale. Nel corso dei millenni successivi alla sua formazione, il nucleo è così caldo da fondere gli elementi metallici più pesanti (i «siderofili»), che essendo allo stato liquido vanno a sprofondare al centro del pianeta in un fenomeno chiamato «catastrofe del ferro».

Entro i successivi 10 milioni di anni, si creerà un rozzo mantello e un nucleo primitivo composto di ferro. Quest'ultimo darà origine al campo geomagnetico del pianeta.

In seguito, il pianeta raggiungerà un raggio di circa 2 500 km e avrà un'attrazione gravitazionale sufficiente per trattenere l'acqua e l'atmosfera. La nube di silice, che è sottoforma di gas, si condenserà in roccia.

 

Passaggio di Theia

Durante la formazione del pianeta e nei suoi milioni di anni successivi, Theia (l'enorme astronave degli arcansi) passa numerose altre volte vicino a Gea. È una traiettoria costretta per potersi avvicinare il più possibile alla stella (il Sole) senza scontrarsi con gli altri pianeti e detriti vaganti.

A ogni suo passaggio, la forza di attrazione provoca dei disastri sul pianeta, che vanno ad aggiungersi ai sommovimenti naturali già presenti in fase di formazione. In ogni caso, gli arcansi non hanno la possibilità di approdare su un pianeta ancora instabile e invivibile.

Pagine legate cronologicamente a quest'anno