segui la pagina su Facebook!

Anno 12032, Quarta Era

Attenzione! Le pagine degli anni potrebbero contenere informazioni che possono svelare la trama di un libro
Questa pagina dovrebbe essere vista soltanto dopo aver letto il libro o i libri a cui è collegata.
Legge Massima - Copertina
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribile arma caduta in mano ai ribelli, che può modificare le emozioni a piacere e spingere i popoli a protestare contro i governi. La colonia di Europa, satellite di Giove, invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. L’unica superstite è costretta a nascondersi in un mondo sconosciuto e, cacciata a vista, si trova a lottare per sopravvivere e per finire la sua missione. Intanto, nello spazio inesplorato una flotta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, viene ingaggiato per fare luce sulla morte di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di corruzioni che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere, e che rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra. Una space opera intensa che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. »
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribil...vedi tutto
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribile arma caduta in mano ai ribelli, che può modificare le emozioni a piacere e spingere i popoli a protestare contro i governi. La colonia di Europa, satellite di Giove, invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. L’unica superstite è costretta a nascondersi in un mondo sconosciuto e, cacciata a vista, si trova a lottare per sopravvivere e per finire la sua missione. Intanto, nello spazio inesplorato una flotta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, viene ingaggiato per fare luce sulla morte di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di corruzioni che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere, e che rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra. Una space opera intensa che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. »
Per informazioni sulla cronologia e sulla misurazione del tempo, vedi la pagina cronologia e misurazione del tempo.
 

Dettagli sulla notazione

Calendario gregoriano (GB)
2.032 d.C.

Calendario standard (CE)
4:12032

Calendario gregoriano (GA)
2.032,0 d.C.


Per i dettagli sul calendario vedi la pagina calendario standard.

 

Timeline

Anno 4:12032 sulla timeline

Epoca dell'Uomo sulla timeline

 

Riassunto degli eventi

  • Attraverso il Progetto Origin, l'ichor si diffonde su Gea. Il pianeta inizia un lungo periodo di involuzione.

 

Il Progetto Origin

 

L'ichor su Gea

Nel 4:12032 (2032 d.C.) su Gea viene sparso l'ichor, una sostanza atipica che si lega agli elementi e li modifica dall'interno in modo irrecuperabile. Il Progetto Origin responsabile dell'esperimento aveva lo scopo di testare la sostanza a più riprese ma, al termine delle osservazioni, nessuno dei lavoratori si è reso conto di aver iniziato un processo destinato a ripercuotersi per migliaia di anni e a stravolgere la superficie del pianeta.

L'ichor era stato portato da Nathan Storm, il quale aveva ricevuto indirettamente da Lichorya l'ordine di consegnarlo agli uomini, così da diffondere la sostanza sfruttando la sete di conoscenza che è tipica della specie umana. L'obiettivo di Lichorya era di riportare Gea a uno stadio più primitivo, cioè di fare regredire il pianeta fino a raggiungere una situazione simile a com'era poco prima che le creature intelligenti facessero la loro comparsa; dal suo punto di vista, infatti, sul pianeta si erano verificati troppi eventi anomali che avevano alterato l'equilibrio cosmico, che quindi andava ripristinato in modo radicale.

 

Regressione naturale e deviazione

Nathan ha ricevuto anche l'ordine di vigilare sulla buona riuscita dell'operazione, ma i successivi messaggi che riceve sono incomprensibili e finisce per fraintendere il suo compito. Invece di concentrarsi sul vero problema, quindi, porta a termine soltanto una parte della missione e in questo modo lascia agli uomini la possibilità di avvelenare l'ichor durante i loro esperimenti. Quando si rende conto dell'errore, la sostanza è stata ormai diffusa e il danno è irreversibile.

Le conseguenze si faranno sentire a distanza di secoli e di millenni, quando su Gea si presenterà una serie di fenomeni e di esseri che non avrebbero dovuto nascere. Nella fase avanzata della Quarta Era il pianeta si ritroverà stravolto, invaso da creature magiche e da civiltà che saranno spesso un miscuglio dei popoli antichi. Lo scopo voluto da Lichorya, quindi, sarà raggiunto con un ritardo di diverse centinaia di migliaia di anni.

Pagine legate cronologicamente a quest'anno