segui la pagina su Facebook!

Astronave savariana

nomi legati : banst
All'Inizio del Tempo - Copertina
« Un racconto mitologico dai contorni irreali, ambientato in un mondo dove le emozioni prendono vita e dove la luce e l'oscurità si affrontano senza vie di mezzo. Prima della storia che conosciamo, le entità vivevano in un mondo al confine tra l'esistenza e l'immaginazione. Passavano i giorni a dare una forma e un senso agli elementi, e le loro azioni modellavano il Destino Immutabile. Era il Tempo dei Sogni. Per poterle rappresentare i popoli hanno attribuito alle entità un aspetto umano e un carattere che esalta la loro natura. Così l'Eco può solo ripetere le parole che ascolta, la Forza scava la roccia a mani nude e il Tempo vede l'oggi e il domani come se fossero il presente. La leggenda a questo punto si perde nel mito e i racconti parlano di un'alba in cui un terribile cambiamento sconvolse le quattro terre. Ebbe inizio con la comparsa del Nulla. Quando bussò alle loro porte, le entità si trovarono costrette a lottare per la loro sopravvivenza... »
« Un racconto mitologico dai contorni irreali, ambientato in un mondo dove le emozioni prendono vita e dove la luce e l'oscurità si affrontano senza vie di mezzo. Prima della storia che conosciamo, le entità vivevano in un mondo al confine tra l'esistenza e l'immaginazione. Passavano i giorni ...vedi tutto
« Un racconto mitologico dai contorni irreali, ambientato in un mondo dove le emozioni prendono vita e dove la luce e l'oscurità si affrontano senza vie di mezzo. Prima della storia che conosciamo, le entità vivevano in un mondo al confine tra l'esistenza e l'immaginazione. Passavano i giorni a dare una forma e un senso agli elementi, e le loro azioni modellavano il Destino Immutabile. Era il Tempo dei Sogni. Per poterle rappresentare i popoli hanno attribuito alle entità un aspetto umano e un carattere che esalta la loro natura. Così l'Eco può solo ripetere le parole che ascolta, la Forza scava la roccia a mani nude e il Tempo vede l'oggi e il domani come se fossero il presente. La leggenda a questo punto si perde nel mito e i racconti parlano di un'alba in cui un terribile cambiamento sconvolse le quattro terre. Ebbe inizio con la comparsa del Nulla. Quando bussò alle loro porte, le entità si trovarono costrette a lottare per la loro sopravvivenza... »
 

Descrizione

L'astronave savariana è una tecnologia costruita dal popolo dei savariani.

 

Aspetto e funzionalità

L'astronave savariana è composta interamente di materia viva. Possono fare eccezione gli strumenti interni o esterni mobili, innestati sul veicolo, che potrebbero essere fatti di materiale più ordinario. Poiché la materia viva esegue i comandi della coscienza a cui è legata, teoricamente un'intera astronave può essere governata da un solo savariano; tuttavia la gestione di un’astronave non è semplice, perché bisogna tenere sotto controllo numerose funzioni, quindi in genere si preferisce viaggiare con un equipaggio, le cui dimensioni dipendono dalla complessità dell'astronave.

 

Tecnologie specifiche

 

Motore dell'astronave

Il motore dell'astronave savariana è capace di compiere un banst, un termine della lingua nahak che indica il trasferimento istantaneo da un punto dello spaziotempo a un altro (un sinonimo di "salto interstellare", anche se è concettualmente diverso). La costruzione di questo motore è stata fatta in origine dagli ingegneri savariani, che hanno ordinato alla materia viva di assemblare specifici componenti; nei secoli successivi, gli ingegneri hanno del tutto dimenticato le basi della costruzione, che è rimasta impressa soltanto nella memoria della materia viva.

Il banst richiede un enorme consumo di energia da far esplodere in un istante. Dal punto di vista scientifico, analizza le varie probabilità di destinazione senza tuttavia alterarle, come invece avverrebbe con una normale osservazione: una volta scelta la destinazione, le varie probabilità implodono nell'unica scelta specificata e la nave si ritrova istantaneamente proiettata nelle nuove coordinate senza avvertire nessun cambiamento dovuto al trasporto.

Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quarta Era