segui la pagina su Facebook!

Specchio di Luce

nomi legati : Trappola a specchio
All'Inizio del Tempo - Copertina
« Un racconto fantasy ambientato in un mondo dove le emozioni prendono vita e dove la luce e l'oscurità si affrontano senza vie di mezzo. Prima della storia che conosciamo, le entità vivevano in un mondo al confine tra l'esistenza e l'immaginazione. Passavano i giorni a dare una forma e un senso agli elementi, e le loro azioni modellavano il Destino Immutabile. Era il Tempo dei Sogni. Per poterle rappresentare i popoli hanno attribuito alle entità un aspetto umano e un carattere che esalta la loro natura. Così l'Eco può solo ripetere le parole che ascolta, la Forza scava la roccia a mani nude e il Tempo vede l'oggi e il domani come se fossero il presente. La leggenda a questo punto si perde nel mito e i racconti parlano di un'alba in cui un terribile cambiamento sconvolse le quattro terre. Ebbe inizio con la comparsa del Nulla. Quando bussò alle loro porte, le entità si trovarono costrette a lottare per la loro sopravvivenza... »
« Un racconto fantasy ambientato in un mondo dove le emozioni prendono vita e dove la luce e l'oscurità si affrontano senza vie di mezzo. Prima della storia che conosciamo, le entità vivevano in un mondo al confine tra l'esistenza e l'immaginazione. Passavano i giorni a dare una forma e un sen...vedi tutto
« Un racconto fantasy ambientato in un mondo dove le emozioni prendono vita e dove la luce e l'oscurità si affrontano senza vie di mezzo. Prima della storia che conosciamo, le entità vivevano in un mondo al confine tra l'esistenza e l'immaginazione. Passavano i giorni a dare una forma e un senso agli elementi, e le loro azioni modellavano il Destino Immutabile. Era il Tempo dei Sogni. Per poterle rappresentare i popoli hanno attribuito alle entità un aspetto umano e un carattere che esalta la loro natura. Così l'Eco può solo ripetere le parole che ascolta, la Forza scava la roccia a mani nude e il Tempo vede l'oggi e il domani come se fossero il presente. La leggenda a questo punto si perde nel mito e i racconti parlano di un'alba in cui un terribile cambiamento sconvolse le quattro terre. Ebbe inizio con la comparsa del Nulla. Quando bussò alle loro porte, le entità si trovarono costrette a lottare per la loro sopravvivenza... »
 

Descrizione

Lo Specchio di Luce è una tecnologia costruita dal popolo dei savariani, capace di modificare alcune leggi di frequenza dell'energia zero.

 

Aspetto e caratteristiche

Lo Specchio di Luce è costituito da materia viva, un materiale organico dotato di intelligenza. Si compone di vari pilastri cardine che identificano l’area spaziotemporale che è coinvolta. I savariani lo usano per azioni che richiedono una modifica massiccia alle leggi naturali. Tra le varie funzioni di questa tecnologia:

  • respinge, rallenta o assorbe le onde dello spettro elettromagnetico e le emissioni di energia, eventualmente spargendole altrove. In questo modo riesce a nascondere il contenuto dell’area coinvolta. Per esempio, può assorbire i segnali e costringerli a oltrepassare l’area, scavalcandola e apparendo all'istante al termine di questa. I savariani usano questa tecnologia anche su scala ridotta, per esempio per nascondere un'area più piccola dello spazio e permettere la comparsa di un'astronave all'improvviso.
  • può creare uno strappo temporaneo al tessuto spaziotemporale interno, generando di fatto un mini-universo separato e avvolto su se stesso. Qualunque cosa esistente all’interno del mini-universo non può uscirne. L’energia richiesta per generare questo strappo è immensa, per cui porta l’area a un naturale e rapido surriscaldamento. Lo Specchio di Luce a un certo punto collassa su se stesso, liberando un’enorme quantità di energia (gran parte della quale è riassorbita dal tessuto spaziotemporale): la traccia termica è avvertibile, in diminuendo, fino a qualche milione di chilometri di distanza.
  • creando una gabbia di Specchi di Luce ravvicinati, a formare cioè un cubo, quello che si trova all’interno vedrà una replica infinita di se stesso in tutte e quattro le direzioni, come se fosse circondato da specchi che si riflettono a vicenda. Ma le strumentazioni non rileveranno nessuna deformazione spaziotemporale. Questo particolare uso della tecnologia prende il nome di Trappola a specchio.
  • la Trappola a specchio è usata su Savar, il pianeta natale dei savariani, per distruggere i rifiuti: infatti, può essere portata in autocombustione a temperature prossime al limite di Planck. La trappola poi si distrugge, ma si tratta di una tecnologia molto diffusa e poco costosa. Avviare questa cella di combustione richiede un po' di tempo.
Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quarta Era