segui la pagina su Facebook!

Calibratore di specie

Legge Massima - Copertina
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I dissensi tra le colonie per spartirsi i diritti sono accesi da anni e gli attacchi terroristici mettono a dura prova il clima di sicurezza. Una potenza su tutte, Venere, sfrutta la situazione per spingere i governi ad allearsi contro la supremazia della Terra. Si sparge la voce di una pericolosa arma capace di manipolare le emozioni umane. Europa invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. Cacciata a vista, l’unica superstite è costretta a nascondersi sul pianeta azzurro, dove si trova a lottare per la sopravvivenza e la riuscita della missione. Intanto una flotta sconosciuta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, è ingaggiato per fare luce sulla corruzione di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di bugie che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere e rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra... Una space opera intensa e coinvolgente che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. E quasi niente sfugge all'occhio vigile dell'Oracolo, la rete che mette in comunicazione ogni dispositivo esistente formando un singolo universo sempre connesso. »
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I dissensi tra le colonie per spartirsi i diritti sono accesi da anni e gli attacchi terroristici mettono a dura prova il clima di sicurezza. Una potenza su tutte, Venere, sfrutta la situazione ...vedi tutto
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I dissensi tra le colonie per spartirsi i diritti sono accesi da anni e gli attacchi terroristici mettono a dura prova il clima di sicurezza. Una potenza su tutte, Venere, sfrutta la situazione per spingere i governi ad allearsi contro la supremazia della Terra. Si sparge la voce di una pericolosa arma capace di manipolare le emozioni umane. Europa invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. Cacciata a vista, l’unica superstite è costretta a nascondersi sul pianeta azzurro, dove si trova a lottare per la sopravvivenza e la riuscita della missione. Intanto una flotta sconosciuta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, è ingaggiato per fare luce sulla corruzione di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di bugie che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere e rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra... Una space opera intensa e coinvolgente che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. E quasi niente sfugge all'occhio vigile dell'Oracolo, la rete che mette in comunicazione ogni dispositivo esistente formando un singolo universo sempre connesso. »
 

Descrizione

Il calibratore di specie è uno strumento tecnologico che obbliga le cellule nere di un Metamorfo a separarsi dalle cellule umane.

 

Aspetto e funzionalità

Il calibratore di specie è assemblato come un grande macchinario ed è statico, perché richiede un continuo afflusso di energia per funzionare.

 

Storia e creazione

 

Creazione e uso

Attenzione! Questa parte contiene informazioni che possono svelare la trama di un libro

Il calibratore di specie fu costruito dai piccoli dei dopo il 25 marzo 4:17354 (7354 d.C.), anno in cui l'Onnimente provocò il blocco della rete dell'Oracolo. I piccoli dei desideravano contrastare il più possibile l'Onnimente per favorire la liberazione dell'Oracolo e uno degli ostacoli principali era costituito dai Metamorfi, creature generate dall'Onnimente che si occupavano di contenere i rivoltosi. Fecero quindi in modo di inviare i progetti del macchinario ai coloni di Gea favorevoli alla causa.

Un esempio d'uso avvenne il 21 aprile 4:17354 (7354 d.C.), quando i rivoltosi di Linea di Confine usarono il calibratore di specie per catturare Heron.

«Siamo in possesso di un'arma che può fermare il Metamorfo. Sono stati i Piccoli Dei a darcela, è con quella che hanno catturato l'ultimo Simbionte. È un macchinario piuttosto ingombrante e deve essere alimentato da un generatore, quindi dovrai spingerlo nell'area di azione. Ecco perché ho bisogno che sia tu a guidarlo.
[...] I Piccoli Dei l'hanno chiamata "calibratore di specie". Ho chiesto loro il perché di questo strano nome e sai cosa mi hanno risposto? Che i Metamorfi sono un'unione di due specie e che per sistemarli si devono separare le due creature.
[...] I Metamorfi sono in parte umani e in parte contengono dei frammenti dell'Onnimente, delle cellule piene d'informazioni. Il calibratore crea degli impulsi continui che addormentano quelle informazioni. In altre parole, inibisce le cellule dell'Onnimente e rende il Metamorfo vulnerabile come un umano.»

Dialogo tra Rys e Zalep - Descrizione tratta da Terra Bruciata

Libri da leggere: Terra Bruciata
Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quarta Era