segui la pagina su Facebook!

Focalizzatore cinesico

Legge Massima - Copertina
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribile arma caduta in mano ai ribelli, che può modificare le emozioni a piacere e spingere i popoli a protestare contro i governi. La colonia di Europa, satellite di Giove, invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. L’unica superstite è costretta a nascondersi in un mondo sconosciuto e, cacciata a vista, si trova a lottare per sopravvivere e per finire la sua missione. Intanto, nello spazio inesplorato una flotta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, viene ingaggiato per fare luce sulla morte di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di corruzioni che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere, e che rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra. Una space opera intensa che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. »
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribil...vedi tutto
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribile arma caduta in mano ai ribelli, che può modificare le emozioni a piacere e spingere i popoli a protestare contro i governi. La colonia di Europa, satellite di Giove, invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. L’unica superstite è costretta a nascondersi in un mondo sconosciuto e, cacciata a vista, si trova a lottare per sopravvivere e per finire la sua missione. Intanto, nello spazio inesplorato una flotta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, viene ingaggiato per fare luce sulla morte di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di corruzioni che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere, e che rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra. Una space opera intensa che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. »
 

Descrizione

Il focalizzatore cinesico è un alteratore chimico usato in gran parte degli interrogatori portati avanti dalla CENCO e nei tribunali, come prova non definitiva ma accettata su cui valutare delle basi successive.

 

Aspetto e funzionalità

Lo strumento permette di espandere i sensi di un interrogante e di leggere correttamente i microsegnali di un interrogato con una precisione dell'87%. Tra i fattori che valuta ci sono le microespressioni, il linguaggio del corpo, le modifiche anomale della biochimica e i comportamenti che non appartengono normalmente all'interrogato.

Il suo aspetto può essere vario, ma in genere ha la forma di una siringa. L'interrogante si inietta per primo metà dei nanobot contenuti nel liquido interno alla siringa, mentre l'altra metà sarà iniettata nell'interrogato. I nanobot si attiveranno con il sangue dei soggetti e le due metà continueranno a comunicare tra loro, trasferendo in tempo reale le informazioni sulla biologia dell'interrogato all'interrogante.

 

Storia e creazione

Il focalizzatore cinesico è idealizzato da Manuel Marangoni in una forma grezza, quando ancora non esisteva la tecnologia adatta per strutturarlo. A distanza di secoli il progetto è stato rivisto e perfezionato, ma è realizzato soltanto durante l'Epoca della Tecnologia.

«Le basi del focalizzatore sono molto antiche. Ci crede che risalgono addirittura ai tempi dell'antropocene? Sono nate secoli fa da un'idea abbozzata da M. M., che sperava di usarlo per rendere il mondo un luogo di "verità". Era un uomo ingenuo, naturalmente, credere in un mondo senza bugie è come credere nelle fate. Tra l'altro in quei secoli era una tecnologia impossibile da creare, ma dalla sua idea siamo arrivati a costruire il focalizzatore.»

Descrizione tratta da La Colonia Fantasma
Libri da leggere: La Colonia Fantasma
Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quarta Era