segui la pagina su Facebook!

Stampante 3D

Pioggia di Fuoco - Copertina
« La battaglia per la conquista di Nuova Alba arriva all'epilogo. I savariani e le colonie si affrontano per il possesso del primo pianeta artificiale della storia. Il piano per spingere le colonie a lottare tra loro ha avuto successo e i savariani escono per la prima volta allo scoperto, schierando l'intera flotta. Per il popolo alieno si tratta di una questione di sopravvivenza, perché il nucleo del pianeta artificiale può garantire il suo ritorno a casa, ma le colonie non intendono cedere quello che è il simbolo di un'unione e di un progresso senza precedenti. Entrambe le parti mettono in campo le loro armi più potenti e le migliori tecnologie, affrontando per giorni il nemico. La vittoria delle colonie sembra scontata, ma i savariani hanno delle conoscenze nascoste che potrebbero ribaltare le sorti da un momento all'altro. Intanto Conrad, che è stato da sempre al centro della guerra, si ritira dai giochi e dà inizio a un pericoloso progetto personale. La sua idea è di replicare e diffondere le armi aliene tra le colonie per provocare il disordine e, per farlo, rapisce una savariana e la costringe a collaborare. Sarà il gruppo dell'Occhio Spento a intervenire un'ultima volta, entrando nel villaggio dove è tenuta la prigioniera e affrontando le difese per liberarla. Con questo terzo capitolo si conclude il ciclo di Nuova Alba, una space opera ambientata in un lontano futuro dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. »
« La battaglia per la conquista di Nuova Alba arriva all'epilogo. I savariani e le colonie si affrontano per il possesso del primo pianeta artificiale della storia. Il piano per spingere le colonie a lottare tra loro ha avuto successo e i savariani escono per la prima volta allo scoperto, schier...vedi tutto
« La battaglia per la conquista di Nuova Alba arriva all'epilogo. I savariani e le colonie si affrontano per il possesso del primo pianeta artificiale della storia. Il piano per spingere le colonie a lottare tra loro ha avuto successo e i savariani escono per la prima volta allo scoperto, schierando l'intera flotta. Per il popolo alieno si tratta di una questione di sopravvivenza, perché il nucleo del pianeta artificiale può garantire il suo ritorno a casa, ma le colonie non intendono cedere quello che è il simbolo di un'unione e di un progresso senza precedenti. Entrambe le parti mettono in campo le loro armi più potenti e le migliori tecnologie, affrontando per giorni il nemico. La vittoria delle colonie sembra scontata, ma i savariani hanno delle conoscenze nascoste che potrebbero ribaltare le sorti da un momento all'altro. Intanto Conrad, che è stato da sempre al centro della guerra, si ritira dai giochi e dà inizio a un pericoloso progetto personale. La sua idea è di replicare e diffondere le armi aliene tra le colonie per provocare il disordine e, per farlo, rapisce una savariana e la costringe a collaborare. Sarà il gruppo dell'Occhio Spento a intervenire un'ultima volta, entrando nel villaggio dove è tenuta la prigioniera e affrontando le difese per liberarla. Con questo terzo capitolo si conclude il ciclo di Nuova Alba, una space opera ambientata in un lontano futuro dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. »
 

Descrizione

La stampante 3D è uno strumento tecnologico capace di riprodurre un oggetto reale in tre dimensioni a partire dal materiale grezzo appropriato. I modelli più avanzati sono capaci di riprodurre anche organi, organismi interi ed edifici cittadini.

 

Aspetto e funzionalità

In base al suo costo e a quanto è avanzata, una stampante 3D può permette la creazione di oggetti di base oppure arrivare a costruire interi palazzi od organi umani. Se una stampante 3D è abbastanza progredita, si può darle in pasto una qualsiasi combinazione di materiali e con il dovuto progetto può costruire da zero qualsiasi cosa. I materiali di partenza sono chiamati materiali grezzi.

Le stampanti 3D permettono agli abitanti di ottenere qualsiasi cosa senza lasciare casa. I materiali arrivano attraverso tubi sotterranei alla città e i progetti sono acquistati in rete. Anche i cibi sono ricreati in tempo reale attraverso forni3D e frigoriferi3D. Molti elettrodomestici 3D sono collegati a tubature sotterranee: quando la scorta termina, un servizio di logistica sottrae il denaro dovuto e rifornisce la scorta; altri non sono collegati alle tubature e richiedono il travaso manuale del materiale grezzo. Quest’ultimo tipo è l’unico sistema per manipolare il materiale grezzo recuperato sul mercato nero, che in tal modo non viene monitorato.

 

Storia e creazione

La stampante 3D è stata creata su Gea durante la tarda Epoca dell'Uomo e nella successiva epoca si è diffusa su tutte le colonie.

Dal momento della loro diffusione, le stampanti 3D sono usate in quasi tutte le colonie per produrre anche i beni fondamentali (come gli alimenti), ma solo su Gea se ne fa un uso massiccio. Il motivo è sia di carattere ideologico (visto che la stampante 3D, come tutte le tecnologie non recenti, è stata creata su Gea), sia per il fatto che gran parte delle Nazioni terrestri sono ipersviluppate.

 

Legge e commercio

Il commercio mette a disposizione i materiali grezzi, che possono essere acquistati e introdotti in un elettrodomestico 3D per la creazione di qualsiasi tipologia di cibo. Gli alimenti così prodotti saranno sempre nutrienti per il corpo e potranno avere al tempo stesso il sapore e la forma stabilita dal programma della stampante 3D.

Sin da subito, le stampanti 3D si diffondono a macchia d'olio, sono alla portata di tutti e permettono di costruire quasi ogni oggetto quotidiano. Per i cittadini, il costo è dovuto soprattutto all’acquisto del disegno e dei materiali. Le aziende, invece, cominciano a sfruttare in modo massiccio le stampanti 3D con l'Epoca della Tecnologia, quando iniziano a essere disponibili macchinari 3D enormi: con questi realizzano oggetti maestosi, a volte persino interi quartieri o città.

Virtualmente, non esiste un limite all'oggetto che una stampante 3D efficiente può realizzare ed ecco perché i governi si sentono in dovere di emanare delle leggi per regolamentare la produzione. In caso di oggetti particolari, è necessario ottenere un'autorizzazione e pagare un funzionario che registri l’elemento (ma l'Oracolo renderà inutile quest'ultima figura amministrativa). Alcuni oggetti non potranno essere costruiti per legge.

 

Fonti esterne di approfondimento

Questa sezione raccoglie i link alle fonti esterne, cioè a siti web esterni che permettono di approfondire l'argomento trattato nella pagina. I riferimenti esterni rappresentano un punto di partenza per una ricerca e non hanno la pretesa di offrire una descrizione completa. Tieni presente che non esistono controlli di esistenza delle pagine esterne. Se la destinazione non dovesse essere raggiungibile o se noti che l'argomento di destinazione non è pertinente, segnala il problema in modo da permettere agli amministratori di aggiornare la pagina (grazie).

Wikipedia - Cenni sulla stampa 3D

Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quarta Era