segui la pagina su Facebook!

Baras Nantino Barno

Il Sinkal - Copertina
« La magia e la spada sono il simbolo di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. I popoli sono costretti a isolarsi; i tradimenti, le battaglie e le conquiste sono all'ordine del giorno. Devan è un sinkal, una creatura dalle straordinarie capacità nata dagli incroci tra i popoli, e il richiamo nel sangue non gli permette di assistere in disparte alla caduta del suo mondo. Dimostrato il valore con la spada, si mette a capo del vasto esercito degli umani e rapidamente sottomette una terra dopo l'altra. Richiama ai suoi comandi i guerrieri più capaci e le specie più terribili, come i vampiri. Combatte mostri guardiani, centauri e città ribelli e viola il regno delle fate, minacciando il cuore dell'impero degli elfi. Ma trovare la pace è più difficile di quanto possa immaginare. »
« La magia e la spada sono il simbolo di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. ...vedi tutto
« La magia e la spada sono il simbolo di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. I popoli sono costretti a isolarsi; i tradimenti, le battaglie e le conquiste sono all'ordine del giorno. Devan è un sinkal, una creatura dalle straordinarie capacità nata dagli incroci tra i popoli, e il richiamo nel sangue non gli permette di assistere in disparte alla caduta del suo mondo. Dimostrato il valore con la spada, si mette a capo del vasto esercito degli umani e rapidamente sottomette una terra dopo l'altra. Richiama ai suoi comandi i guerrieri più capaci e le specie più terribili, come i vampiri. Combatte mostri guardiani, centauri e città ribelli e viola il regno delle fate, minacciando il cuore dell'impero degli elfi. Ma trovare la pace è più difficile di quanto possa immaginare. »
 

Descrizione

Baras Nantino Barno è un ribelle che ha combattuto contro l'impero di Kerastra durante la Guerra dei Popoli.

 

Aspetto, specie e luoghi di appartenenza

Baras è un umano nato su Gea.

Ha un orecchio mozzato a causa di un'incursione finita male. Nonostante il suo grado di istruzione sia piuttosto basso, ha una parlatina sciolta e sa farsi rispettare in caso di bisogno.

 

Nomi e titoli attribuiti

Baras Nantino Barno non è il suo nome completo. In La via della guerra nel tempo e nello spazio si specifica che possiede almeno un'altra decina di nomi da affiancare a questi. In molti popoli umani di Kerastra, infatti, è tradizione che sia l'individuo stesso a scegliersi il nome, con la possibilità di affiancarsi un numero illimitato di termini.

 

Biografia

Baras ha lavorato come acconciatore di pelli, prima di unirsi ai rivoluzionari contro l'imperatore.

Nel corso della resistenza si è nascosto nelle montagne a nord dell'impero assieme a un gruppo di ribelli. Da qui, ha organizzato alcune scorrerie, tra l'altro abbastanza infruttuose da portare l'esercito a ignorarli.

Attenzione! Questa parte contiene informazioni che possono svelare la trama di un libro

Irritato dalle continue incursioni, l'imperatore Wintar ha inviato il Monaco del Vuoto a catturarli, che ha risalito le montagne a nord assieme ad alcuni soldati, penetrando nell'accampamento dei ribelli piuttosto facilmente.

 

Date importanti

 

Eventi collegati

La datazione rientra nell'arco di tempo descritto in queste pagine:

Libri da leggere: Il Sinkal
Categorie: Personaggi
Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quinta Era