segui la pagina su Facebook!

Sir Mekalegan

La Colonia Fantasma - Copertina
« I savariani, un popolo che proviene da una galassia lontana, sono finiti alla deriva nel sistema Solare e per tornare a casa hanno bisogno del nucleo di Nuova Alba, il primo pianeta costruito dagli esseri umani. Per raggiungere l'obiettivo, progettano di mettere le colonie una contro l'altra e di attaccarle una volta che si saranno indebolite. Dopo anni di preparazione, i ribelli stanno per iniziare l'ultima parte del piano per screditare la Terra e metterla contro le altre colonie. Intanto, i savariani schierano la flotta per colpire i punti strategici e mettere in campo le loro tecnologie più potenti. L'unica speranza che può impedire l'inizio della guerra è riposta nell'Occhio Spento, un'organizzazione illegale che sta cercando le prove per smascherare il complotto. Il suo gruppo è formato da elementi scelti per le capacità fuori dal comune, come Max, un mercenario specializzato nella raccolta delle informazioni, e la giovane Yè, una donna trapiantata nel corpo di una mutante che può uccidere gli uomini senza toccarli. Il gruppo sarà aiutato da un robot dotato di una personalità umana e da Nia Havock, un'agente che indossa l'armatura militare più avanzata sul mercato. Ma tutte le risorse insieme potrebbero non bastare. Quando i terroristi attaccano la Terra e i savariani sparano il primo colpo, la situazione precipita in un attimo. »
« I savariani, un popolo che proviene da una galassia lontana, sono finiti alla deriva nel sistema Solare e per tornare a casa hanno bisogno del nucleo di Nuova Alba, il primo pianeta costruito dagli esseri umani. Per raggiungere l'obiettivo, progettano di mettere le colonie una contro l'altra e di...vedi tutto
« I savariani, un popolo che proviene da una galassia lontana, sono finiti alla deriva nel sistema Solare e per tornare a casa hanno bisogno del nucleo di Nuova Alba, il primo pianeta costruito dagli esseri umani. Per raggiungere l'obiettivo, progettano di mettere le colonie una contro l'altra e di attaccarle una volta che si saranno indebolite. Dopo anni di preparazione, i ribelli stanno per iniziare l'ultima parte del piano per screditare la Terra e metterla contro le altre colonie. Intanto, i savariani schierano la flotta per colpire i punti strategici e mettere in campo le loro tecnologie più potenti. L'unica speranza che può impedire l'inizio della guerra è riposta nell'Occhio Spento, un'organizzazione illegale che sta cercando le prove per smascherare il complotto. Il suo gruppo è formato da elementi scelti per le capacità fuori dal comune, come Max, un mercenario specializzato nella raccolta delle informazioni, e la giovane Yè, una donna trapiantata nel corpo di una mutante che può uccidere gli uomini senza toccarli. Il gruppo sarà aiutato da un robot dotato di una personalità umana e da Nia Havock, un'agente che indossa l'armatura militare più avanzata sul mercato. Ma tutte le risorse insieme potrebbero non bastare. Quando i terroristi attaccano la Terra e i savariani sparano il primo colpo, la situazione precipita in un attimo. »
Per informazioni sulla cronologia e sulla misurazione del tempo, vedi la pagina cronologia e misurazione del tempo. In particolare, per i dettagli sul calendario vedi la pagina calendario standard.
 

Descrizione

Sir Mekalegan (? - 7 dicembre 5:16073) è un vashaar che ha svolto il ruolo di mercenario durante la Guerra dei Popoli.

 

Aspetto, specie e luoghi di appartenenza

La specie a cui appartiene è sconosciuta, perché si mostra al pubblico sempre con l'armatura completa e la celata abbassata sulla faccia. Di solito si muove in sella al suo cavallo, quasi interamente protetto dall'armatura e dalle bardature.

Aveva il cavallo bardato con un drappo lungo fino a mezza zampa, coperto nel dorso e nel muso: dell'animale erano visibili solo gli occhi, le orecchie e gli zoccoli quando li sollevava. Il cavaliere portava un'armatura completa, un elmo alato, uno scudo a triangolo rivoltato con sopra disegnata un'ala e una lunga lancia che adesso teneva abbassata sul fianco. Di lui non si vedevano lembi di pelle: sembrava una statua di ferro inanimata, costretta a viaggiare su un cavallo dall'atteggiamento fiero e instancabile.

Descrizione tratta da Il Sinkal
 

Magia e capacità particolari

Sir Mekalegan è dotato di un'ottima capacità strategica e tattica, appresa nella sua vita di mercenario, ma anche di una forza e di un'agilità al di fuori dell'ordinario, che si rende evidente anche quando indossa un'armatura completa (il cui peso e la cui scarsa mobilità dovrebbero concedergli soltanto dei movimenti lenti e misurati). Questa sua particolare forma fisica gli permette di affrontare da solo una truppa di esercito ordinario senza subire ferite gravi e addirittura di uscire vincitore da una battaglia contro un piccolo manipolo di kriniel.

La sua dote potrebbe essere legata al fatto di appartenere a una specie che ancora non conosciamo; più probabilmente deriva da un fatto soprannaturale o magico.

Si sa per certo che è dotato di un udito finissimo (o forse di una capacità magica), perché chi richiede i suoi servizi lo deve chiamare attraverso il suono di un corno rosso e Mekalegan risponde anche quando si trova piuttosto lontano.

 

Biografia

Nel corso della Guerra dei Popoli, Mekalegan fu stato assoldato da Vahlar Paridan III per aiutarlo a compiere scorrerie a danno dell'impero di Kerastra. Per assoldarlo, i ribelli avevano dovuto indebitarsi pesantemente e aumentare le incursioni a danno dell'impero.

I primi anni trascorsero con delle scorrerie di scarsa importanza, in attesa di formare un esercito di ribelli adatto per assaltare il cuore dell'impero

 

Gli attentati all'imperatore

Mekalegan fu uno dei tre vashaar che partecipò al Giorno Rosso assieme ai ribelli, con lo scopo di assassinare l'imperatore. L'impresa finì in un fallimento a causa dell'intervento di Gwen Ferlagor, figlia dell'imperatore, che causò tra l'altro la morte di uno dei vashaar.

Attenzione! Questa parte contiene informazioni che possono svelare la trama di un libro

Mekalegan ritentò l'assassinio nel 7 dicembre 5:16073 (38501 d.C.), questa volta penetrando da solo all'interno del castello, approfittando dell'assenza di gran parte delle guardie, impegnate a sedare delle rivolte in città vicine. Arrivato davanti all'imperatore, però, si ritrovò di nuovo a fronteggiare Gwen. Lo scontro si tradusse nella morte del vashaar.

 

Date importanti

 

Anni e periodi principali

 
Data inizio
Data fine
GB
 
38.501 d.C.
 
 
Data di morte
 

Eventi collegati

La datazione rientra nell'arco di tempo descritto in queste pagine:

Libri da leggere: Il Sinkal
Categorie: Personaggi
Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quinta Era