segui la pagina su Facebook!

Rak

Tracce nella Rete - Copertina
« Tremila anni dopo la costruzione del primo pianeta artificiale, la specie umana assiste alla nascita dell'Onnimente, una IA cosciente che si separa dall'Oracolo per raggiungere l'indipendenza. Le colonie la valutano subito come una minaccia e tentano con ogni mezzo di distruggerla, per impedire che si sostituisca alla rete e che controlli le loro tecnologie. Potenziano l'Oracolo, lo trasformano in un un'entità aggressiva e gli comandano di attaccare la nuova minaccia. Ma l'Onnimente si dimostra più forte del previsto. Ben presto le colonie si accorgono di trovarsi in un punto di non ritorno, dove l'Oracolo aumenta sempre più la violenza e la sua avversaria risponde con armi incomprensibili. Al centro dell'azione si trova Tiria, che si risveglia in una realtà alternativa dove la battaglia ha già raggiunto il suo apice. È stata l'Onnimente a trascinarla in quel futuro disastroso, per convincere lei e la sua famiglia a collaborare insieme per impedire la catastrofe. Tiria la asseconda, ma il padre Kaled sospetta sin da subito che l'Onnimente stia nascondendo il vero scopo che la spinge a proteggere le colonie a tutti i costi. »
« Tremila anni dopo la costruzione del primo pianeta artificiale, la specie umana assiste alla nascita dell'Onnimente, una IA cosciente che si separa dall'Oracolo per raggiungere l'indipendenza. Le colonie la valutano subito come una minaccia e tentano con ogni mezzo di distruggerla, per impedire c...vedi tutto
« Tremila anni dopo la costruzione del primo pianeta artificiale, la specie umana assiste alla nascita dell'Onnimente, una IA cosciente che si separa dall'Oracolo per raggiungere l'indipendenza. Le colonie la valutano subito come una minaccia e tentano con ogni mezzo di distruggerla, per impedire che si sostituisca alla rete e che controlli le loro tecnologie. Potenziano l'Oracolo, lo trasformano in un un'entità aggressiva e gli comandano di attaccare la nuova minaccia. Ma l'Onnimente si dimostra più forte del previsto. Ben presto le colonie si accorgono di trovarsi in un punto di non ritorno, dove l'Oracolo aumenta sempre più la violenza e la sua avversaria risponde con armi incomprensibili. Al centro dell'azione si trova Tiria, che si risveglia in una realtà alternativa dove la battaglia ha già raggiunto il suo apice. È stata l'Onnimente a trascinarla in quel futuro disastroso, per convincere lei e la sua famiglia a collaborare insieme per impedire la catastrofe. Tiria la asseconda, ma il padre Kaled sospetta sin da subito che l'Onnimente stia nascondendo il vero scopo che la spinge a proteggere le colonie a tutti i costi. »
 

Descrizione

Rak è un leopardo africano che, attraverso un dispositivo spinale e un chip impiantati, ha un legame forzato con Kirenai Dauhal.

 

Aspetto, specie e luoghi di appartenenza

Rak è un animale creato in laboratorio, perché al tempo della sua nascita i leopardi africani erano ormai estinti da secoli. È un animale su misura, modificato per essere adatto all'uomo: più longevo, con un istinto a non sporcare e con comandi genetici per apprendere in fretta.

È lungo 1,50 m e pesante 182 kg, con un manto a rosette nere. Ha canini di 5 cm di lunghezza. Potenziato dalla genetica, a differenza dei veri leopardi ha una muscolatura più elastica e modellabile: è capace di arriva ai 77 km/h (contro i 64 km/h dei leopardi), di arrampicarsi su alberi di 30 metri in meno di 6 secondi, di spiccare salti da fermo di 9 m in lunghezza e 4 m in altezza e salti in corsa fino a 15 m di lunghezza e 6 m di altezza.

 

Biografia

 

Il legame con Kirenai

Attenzione! Questa parte contiene informazioni che possono svelare la trama di un libro

Kirenai fu assassinato il 18 gennaio 4:14721 (4721 d.C.) e in seguito reintegrato dall'Occhio Spento. L'Occhio Spento gli presentò Rak, un leopardo africano dotato di un dispositivo spinale e di un chip per comunicare continuamente con Kirenai, permettendo a entrambi di scambiarsi sensazioni ed emozioni. Ufficialmente, l'Occhio Spento affermò che Rak aveva lo scopo di difenderlo durante il periodo di convalescenza che segue sempre la reintegrazione (in realtà aveva uno scopo secondario). Il legame ininterrotto con Kirenai portò gradualmente Rak a cambiare di personalità, "umanizzandosi" in alcuni comportamenti e diventando quindi meno istintivo e aggressivo di fronte alle minacce.

In futuro, Rak seguì sempre le orme di Kirenai, arrivando persino vicino al sacrificio su Titano pur di proteggerlo.

Categorie: Personaggi
Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quarta Era