segui la pagina su Facebook!

Anno 14721, Quarta Era - gennaio 18

Attenzione! Le pagine degli anni potrebbero contenere informazioni che possono svelare la trama di un libro
Questa pagina dovrebbe essere vista soltanto dopo aver letto il libro o i libri a cui è collegata.
Il Sinkal - Copertina
« Un'epica fantasy, ambientata in un mondo dove la magia e la spada sono simboli di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. I popoli sono costretti a isolarsi; i tradimenti, le battaglie e le conquiste sono all'ordine del giorno. Devan è un sinkal, una creatura dalle straordinarie capacità nata dagli incroci tra i popoli, e il richiamo nel sangue non gli permette di assistere in disparte alla caduta del suo mondo. Dimostrato il valore con la spada, si mette a capo del vasto esercito degli umani e rapidamente sottomette una terra dopo l'altra. Richiama ai suoi comandi i guerrieri più capaci e le specie più terribili, come i vampiri. Combatte mostri guardiani, centauri e città ribelli e viola il regno delle fate, minacciando il cuore dell'impero degli elfi. Ma trovare la pace è più difficile di quanto possa immaginare. »
« Un'epica fantasy, ambientata in un mondo dove la magia e la spada sono simboli di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, s...vedi tutto
« Un'epica fantasy, ambientata in un mondo dove la magia e la spada sono simboli di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. I popoli sono costretti a isolarsi; i tradimenti, le battaglie e le conquiste sono all'ordine del giorno. Devan è un sinkal, una creatura dalle straordinarie capacità nata dagli incroci tra i popoli, e il richiamo nel sangue non gli permette di assistere in disparte alla caduta del suo mondo. Dimostrato il valore con la spada, si mette a capo del vasto esercito degli umani e rapidamente sottomette una terra dopo l'altra. Richiama ai suoi comandi i guerrieri più capaci e le specie più terribili, come i vampiri. Combatte mostri guardiani, centauri e città ribelli e viola il regno delle fate, minacciando il cuore dell'impero degli elfi. Ma trovare la pace è più difficile di quanto possa immaginare. »
Per informazioni sulla cronologia e sulla misurazione del tempo, vedi la pagina cronologia e misurazione del tempo.
 

Dettagli sulla notazione

Calendario gregoriano (GB)
4.721 d.C. (18 gennaio)

Calendario standard (CE)
4:14721 (18 gennaio)

Calendario gregoriano (GA)
2.032,37 d.C.


Per i dettagli sul calendario vedi la pagina calendario standard.

 

Timeline

Anno 4:14721 sulla timeline

Epoca della Tecnologia sulla timeline

 

Riassunto degli eventi

  • Shaline, Kirenai e Yè subiscono un attacco a Carasia Azzurra da parte dei terroristi della LAD.

 

L'attacco a Carasia Azzurra

 

La fuga nell'Oasis del Sol

Un gruppo di terroristi appartenenti alla LAD raggiunge Carasia Azzurra per trovare e uccidere Shaline Uralaga, l'ambasciatrice scampata alla loro recente imboscata e che possiede informazioni compromettenti per l'organizzazione. Dai dati strappati a Laizer Adman circa due giorni prima è chiaro che l'ambasciatrice si trova all'Oasis del Sol. Il gruppo assalta il palazzo e affronta direttamente Shaline, scortata da Kirenai Dauhal e , due compagni che la stanno proteggendo sin dal suo arrivo su Gea. I terroristi hanno comunque una potenza di fuoco migliore, che mette subito in difficoltà i tre fuggitivi. In particolare l'uomo al comando, Azugard Dang, si occupa della strategia e riesce a farli separare, rendendoli più vulnerabili agli attacchi.

Trovandosi alle strette, Kirenai inietta un siero a Shaline e la porta in una condizione di morte apparente. I terroristi non hanno un'armatura per i controlli approfonditi e, visto che sono stati ripresi dalla videosorveglianza, sanno che presto si troveranno a fare i conti con le forze dell'ordine, per cui devono agire in fretta. Ma Azugard, un uomo cauto per natura, valuta di sparare all'ambasciatrice per assicurarsi che sia davvero morta, quindi Kirenai è costretto a depistarlo e ad attirarlo lontano da lei.

 

L'arrivo di R-Jay

Kirenai riesce nel suo intento e si fa inseguire sia da Azugard, sia dal suo fidato apprendista Viscer Paroq, ma durante la fuga viene ferito. Riesce comunque a raggiungere l'androne che porta all'uscita. Arrivato a pochi metri dalla fuga, però, un cecchino gli spara in fronte, uccidendolo sul colpo.

Nel frattempo Yè e Shaline, appena risvegliata ma ancora intorpidita dagli effetti del siero, sono bersagliate da alcuni cecchini che impediscono loro di muoversi. Yè finisce in una rete a incastro, una trappola studiata per bloccarla e attirare Shaline allo scoperto, che è il vero bersaglio dei terroristi. Le due donne si trovano in una posizione di stallo ed è evidente a entrambe che non riusciranno a uscire dalla sparatoria. Mentre pensano a una strategia da usare, sono soccorse da R-Jay, un robumano avanzato che è stato inviato dall'Occhio Spento proprio per aiutarle a fuggire.

R-Jay ha facilmente la meglio sui cecchini e riesce infine a scortare le due donne all'uscita e a metterle al sicuro.