segui la pagina su Facebook!

Mietitore di Luna [A93674002909]

La Colonia Fantasma - Copertina
« I savariani, un popolo che proviene da una galassia lontana, sono finiti alla deriva nel sistema Solare e per tornare a casa hanno bisogno del nucleo di Nuova Alba, il primo pianeta costruito dagli esseri umani. Per raggiungere l'obiettivo, progettano di mettere le colonie una contro l'altra e di attaccarle una volta che si saranno indebolite. Dopo anni di preparazione, i ribelli stanno per iniziare l'ultima parte del piano per screditare la Terra e metterla contro le altre colonie. Intanto, i savariani schierano la flotta per colpire i punti strategici e mettere in campo le loro tecnologie più potenti. L'unica speranza che può impedire l'inizio della guerra è riposta nell'Occhio Spento, un'organizzazione illegale che sta cercando le prove per smascherare il complotto. Il suo gruppo è formato da elementi scelti per le capacità fuori dal comune, come Max, un mercenario specializzato nella raccolta delle informazioni, e la giovane Yè, una donna trapiantata nel corpo di una mutante che può uccidere gli uomini senza toccarli. Il gruppo sarà aiutato da un robot dotato di una personalità umana e da Nia Havock, un'agente che indossa l'armatura militare più avanzata sul mercato. Ma tutte le risorse insieme potrebbero non bastare. Quando i terroristi attaccano la Terra e i savariani sparano il primo colpo, la situazione precipita in un attimo. »
« I savariani, un popolo che proviene da una galassia lontana, sono finiti alla deriva nel sistema Solare e per tornare a casa hanno bisogno del nucleo di Nuova Alba, il primo pianeta costruito dagli esseri umani. Per raggiungere l'obiettivo, progettano di mettere le colonie una contro l'altra e di...vedi tutto
« I savariani, un popolo che proviene da una galassia lontana, sono finiti alla deriva nel sistema Solare e per tornare a casa hanno bisogno del nucleo di Nuova Alba, il primo pianeta costruito dagli esseri umani. Per raggiungere l'obiettivo, progettano di mettere le colonie una contro l'altra e di attaccarle una volta che si saranno indebolite. Dopo anni di preparazione, i ribelli stanno per iniziare l'ultima parte del piano per screditare la Terra e metterla contro le altre colonie. Intanto, i savariani schierano la flotta per colpire i punti strategici e mettere in campo le loro tecnologie più potenti. L'unica speranza che può impedire l'inizio della guerra è riposta nell'Occhio Spento, un'organizzazione illegale che sta cercando le prove per smascherare il complotto. Il suo gruppo è formato da elementi scelti per le capacità fuori dal comune, come Max, un mercenario specializzato nella raccolta delle informazioni, e la giovane Yè, una donna trapiantata nel corpo di una mutante che può uccidere gli uomini senza toccarli. Il gruppo sarà aiutato da un robot dotato di una personalità umana e da Nia Havock, un'agente che indossa l'armatura militare più avanzata sul mercato. Ma tutte le risorse insieme potrebbero non bastare. Quando i terroristi attaccano la Terra e i savariani sparano il primo colpo, la situazione precipita in un attimo. »
Per informazioni sulla cronologia e sulla misurazione del tempo, vedi la pagina cronologia e misurazione del tempo. In particolare, per i dettagli sul calendario vedi la pagina calendario standard.
Per informazioni sulla nomenclatura usata per gli oggetti astronomici, vedi la pagina astronomia dell'Universo Specchio.
 

Descrizione

Mietitore di Luna (nome ufficiale: A93674002909) è un asteroide che appartiene al sistema Solare. È un oggetto celeste di grandi dimensioni, che nel 4:15097 (5097 d.C.) è entrato in rotta di collisione con Gea. Il suo corpo è stato distrutto dagli esseri umani quando si trovava ancora a grande distanza, ma alcuni frammenti dispersi sono andati a impattare su Luna, provocandone una parziale distruzione.

 

Storia

 

L'avvistamento

Mietitore di Luna è stato avvistato diversi mesi prima di raggiungere una distanza tale da impensierire gli astronomi di Gea. Quando, in tempi successivi, ci si è resi conto che l'asteroide aveva un discreto rischio di impatto con il pianeta (si parlava di una probabilità inferiore al 10%, ma comunque da considerare), le Nazioni hanno iniziato a studiare l'avvicinarsi dell'oggetto celeste con tecnologie più precise e inviando numerose sonde di monitoraggio.

Di primo acchito si era pensato a un errore di valutazione da parte degli osservatori, perché nelle rilevazioni iniziali la traiettoria orbitale era sembrata abbastanza ampia da superare lo spazio terrestre senza provocare dei danni; infatti, le osservazioni erano state mantenute esclusivamente per interesse scientifico. In seguito la sua direzione era stata ricalcolata e il possibile pericolo aveva messo in allarme prima le organizzazioni che lavoravano in ambito spaziale e quindi gli stessi governi. Con il trascorrere del tempo le probabilità di impatto sono andate in crescendo, fino ad arrivare vicino a una certezza matematica.

 

I tentativi di deviazione

La tecnologia spaziale del tempo è abbastanza avanzata da permettere una serie di procedure mirate per eliminare il problema alla radice. Già in passato si erano portate a termine con successo delle distruzioni o delle deviazioni controllate di asteroidi; inoltre, le sonde di monitoraggio sparse attorno al Sistema Solare permettono un avvistamento con largo anticipo.

Quando si ha la certezza di un possibile impatto, vista la grande distanza e le dimensioni dell'asteroide, si dispone di distruggerlo e di lasciare che i frammenti si disperdano nello spazio. L'esito, però, non è quello aspettato, perché alcuni frammenti finiscono inaspettatamente per acquisire una traiettoria imprevista. Le responsabilità vengono attribuite a errori umani e non ai mezzi usati (ma, come si accennerà tra poco, è più probabile un "errore consapevole"). In ogni caso, alcuni frammenti incontrollati puntano direttamente verso Gea e verso Luna.

I tempi ridotti non permettono un'organizzazione efficiente e il governo di Gea si concentra inevitabilmente sui pezzi in orbita verso il pianeta, lasciando in secondo piano quelli diretti verso il satellite. Le proteste del governo di Luna vengono ignorate. La decisione porta a un improvviso gelo tra i rapporti del satellite e del pianeta, entrambe colonie che per secoli hanno mantenuto uno stretto legame politico.

Infatti, per mancanza di tempo lo spazio viene liberato in modo selettivo dai detriti, così che i frammenti più pericolosi non possano raggiungere Gea e trovino invece Luna sulla loro traiettoria. Le simulazioni dimostrano così che i gusci planetari bastano a respingere tutti i detriti in arrivo sul pianeta, seppure con danni considerevoli ai gusci stessi. Al contrario, Luna è dotato di un numero minore di gusci planetari che di sicuro non sono in grado di proteggerla dai detriti più massicci.

Gli abitanti di Luna vengono evacuati tempestivamente e gran parte dei quali, troppo risentiti per farsi accogliere dai terrestri, decide di migrare verso le colonie più esterne.

 

L'impatto con Luna

Dai calcoli elaborati era prevedibile una parziale distruzione di Luna, corrispondente a circa due decimi della sua massa totale. L'impatto, inoltre, avrebbe spostato il satellite dalla sua posizione e modificato il suo moto orbitale, con la possibilità che entro un periodo relativamente breve Luna sarebbe potuto uscire in modo definitivo dall'attrazione terrestre.

Seguendo le direttive proposte dall'Oracolo, si predispone un'opera di ricostruzione artificiale di Luna, da iniziare subito dopo la distruzione. La decisione dell'Oracolo di preferire la ricostruzione artificiale anziché tentare di deviare i frammenti può sembrare inaffidabile: ma nel periodo in questione la tecnologia spaziale ha raggiunto alti livelli, visto che sono già trascorsi dei secoli dall'inaugurazione del primo pianeta artificiale, avvenuta nel 4:14722 (4722 d.C.). Spendere le risorse nella ricostruzione e sopportare le conseguenze dell'impatto, quindi, è stata ritenuta una via migliore se confrontata al pericolo che i frammenti siano inavvertitamente deviati verso l'atmosfera terrestre.

L'impatto avviene come previsto: Luna arriva a perdere circa il 20% della massa complessiva e le conseguenze della perdita di attrazione lunare si ripercuotono pesantemente su Gea. Dopo la fine del bombardamento principale, le Nazioni danno il via all'opera di ricostruzione delle zone lunari devastate.

L'operazione richiederà anni per realizzarsi e nel frattempo i disagi su Gea contineranno a mettere a dura prova la vita in alcune regioni del pianeta.

 

Dubbi politici sul mancato avvistamento

Gli strumenti astronomici del periodo sono più che sufficienti a misurare in anticipo la traiettoria di un asteroide grande come Mietitore di Luna, quindi le misurazioni sbagliate iniziali sono piuttosto sospette. Anche l'errore nel deviare l'oggetto su una traiettoria sicura è grossolano.

Nonostante non siano riportate informazioni specifiche a riguardo, è ovvio immaginare che questa serie di sbagli non sia dovuta solo a errori umani, ma a un intervento consapevole da parte di un manipolatore o (più probabilmente) di un gruppo organizzato. Resta da capire chi sia l'autore, quale scopo abbia avuto e soprattutto quali mezzi abbia usato per tenere un'intera colonia avanzata all'oscuro del pericolo.

Un secondo dubbio riguarda la decisione di lasciare Luna in balia di se stesso. Nel periodo in causa la tecnologia e la scienza dei terrestri sono molto avanzate e sembra impossibile che non siano stati fatti dei tentativi per proteggere l'unico satellite del pianeta. L'Oracolo viene interpellato in ritardo, quando ormai è troppo tardi per intervenire, e la sua decisione radicale sembra essere stata influenzata da fattori che non sono stati riportati in via ufficiale.

Tutto questo lascia immaginare che vi siano state delle ragioni politiche dietro al risultato, forse una tensione nei rapporti tra le due colonie tenuta nascosta oppure la presenza di "personaggi scomodi" che dovevano essere allontanati da Luna. Un'altra ipotesi è che un gruppo su Luna abbia dato inizio a un esperimento, a una tecnologia o a una creazione pericolosa che i terrestri hanno preferito distruggere usando l'asteroide come scusa.

 

Fonti esterne di approfondimento

Questa sezione raccoglie i link alle fonti esterne, cioè a siti web esterni che permettono di approfondire l'argomento trattato nella pagina. I riferimenti esterni rappresentano un punto di partenza per una ricerca e non hanno la pretesa di offrire una descrizione completa. Tieni presente che non esistono controlli di esistenza delle pagine esterne. Se la destinazione non dovesse essere raggiungibile o se noti che l'argomento di destinazione non è pertinente, segnala il problema in modo da permettere agli amministratori di aggiornare la pagina (grazie).

Definizione di asteroide su Wikipedia

Definizione di cometa su Wikipedia

Definizione di meteorite su Wikipedia

 

Date importanti

 

Anni e periodi principali

 
Data inizio
Data fine
CE
 
GB
5.097 d.C.
 
 
Impatto parziale con Gea e Luna
 
Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quarta Era