segui la pagina su Facebook!

Universal Wide Web

nomi legati : UWW
Legge Massima - Copertina
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribile arma caduta in mano ai ribelli, che può modificare le emozioni a piacere e spingere i popoli a protestare contro i governi. La colonia di Europa, satellite di Giove, invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. L’unica superstite è costretta a nascondersi in un mondo sconosciuto e, cacciata a vista, si trova a lottare per sopravvivere e per finire la sua missione. Intanto, nello spazio inesplorato una flotta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, viene ingaggiato per fare luce sulla morte di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di corruzioni che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere, e che rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra. Una space opera intensa che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. »
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribil...vedi tutto
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribile arma caduta in mano ai ribelli, che può modificare le emozioni a piacere e spingere i popoli a protestare contro i governi. La colonia di Europa, satellite di Giove, invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. L’unica superstite è costretta a nascondersi in un mondo sconosciuto e, cacciata a vista, si trova a lottare per sopravvivere e per finire la sua missione. Intanto, nello spazio inesplorato una flotta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, viene ingaggiato per fare luce sulla morte di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di corruzioni che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere, e che rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra. Una space opera intensa che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. »
Per informazioni sulla cronologia e sulla misurazione del tempo, vedi la pagina cronologia e misurazione del tempo. In particolare, per i dettagli sul calendario vedi la pagina calendario standard.
 

Descrizione

L'Universal Wide Web (abbreviata in UWW) è una rete di comunicazione usata per la condivisione delle informazioni tra le colonie e all'interno di ogni singola colonia.

 

Aspetto e funzionalità

La UWW agisce nello spazio attraverso le sonde di comunicazione universale, che si occupano di ricevere e di trasportare i dati inviati dalle colonie. La trasmissione avviene in tempi rapidissimi, grazie alla capacità delle sonde di percorrere milioni di chilometri nello spazio in pochi secondi. I ritardi tra il momento dell'invio e il momento della ricezione sono in genere molto ridotti, anche se il valore specifico dipende da quanto tempo impiegano le sonde per sincronizzarsi tra loro nei punti di ancoraggio.

Ma la UWW agisce anche all'interno di una singola colonia, dove la trasmissione dei dati è istantanea perché accessibile attraverso un qualsiasi dispositivo collegato alla rete.

 

Storia e creazione

L'Universal Wide Web è stata idealizzata dall'Oracolo e realizzata fisicamente nel 4:14642 (4642 d.C.). In questo periodo, infatti, la colonizzazione dello spazio porta all'esigenza di espandere la distanza di comunicazione e di scambiare i dati in tempi ristretti. La normale rete informatica prima esistente non è più sufficiente.

All'inizio la UWW resta di proprietà governativa. In un secondo momento, è resa accessibile ai privati e alle aziende dietro un congruo pagamento. Solo a distanza di decenni, quando la vecchia rete informatica è quasi del tutto smantellata, la UWW diventa gratuita su larga scala, sebbene continuino a rimanere dei blocchi all'accesso da parte dei privati cittadini.

 

UWW, Oracolo e reti illegali

Per approfondire l'argomento:
 

Date importanti

 

Anni e periodi principali

 
Data inizio
Data fine
CE
 
GB
4.642 d.C.
 
 
Creazione della Universal Wide Web
 

Pagina legate cronologicamente a questa

Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quarta Era