segui la pagina su Facebook!

Ahnfrad, lo stregone di Ritra

nomi legati : stregone di Ritra
Il Sinkal - Copertina
« La magia e la spada sono il simbolo di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. I popoli sono costretti a isolarsi; i tradimenti, le battaglie e le conquiste sono all'ordine del giorno. Devan è un sinkal, una creatura dalle straordinarie capacità nata dagli incroci tra i popoli, e il richiamo nel sangue non gli permette di assistere in disparte alla caduta del suo mondo. Dimostrato il valore con la spada, si mette a capo del vasto esercito degli umani e rapidamente sottomette una terra dopo l'altra. Richiama ai suoi comandi i guerrieri più capaci e le specie più terribili, come i vampiri. Combatte mostri guardiani, centauri e città ribelli e viola il regno delle fate, minacciando il cuore dell'impero degli elfi. Ma trovare la pace è più difficile di quanto possa immaginare. »
« La magia e la spada sono il simbolo di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. ...vedi tutto
« La magia e la spada sono il simbolo di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. I popoli sono costretti a isolarsi; i tradimenti, le battaglie e le conquiste sono all'ordine del giorno. Devan è un sinkal, una creatura dalle straordinarie capacità nata dagli incroci tra i popoli, e il richiamo nel sangue non gli permette di assistere in disparte alla caduta del suo mondo. Dimostrato il valore con la spada, si mette a capo del vasto esercito degli umani e rapidamente sottomette una terra dopo l'altra. Richiama ai suoi comandi i guerrieri più capaci e le specie più terribili, come i vampiri. Combatte mostri guardiani, centauri e città ribelli e viola il regno delle fate, minacciando il cuore dell'impero degli elfi. Ma trovare la pace è più difficile di quanto possa immaginare. »
Per informazioni sulla cronologia e sulla misurazione del tempo, vedi la pagina cronologia e misurazione del tempo. In particolare, per i dettagli sul calendario vedi la pagina calendario standard.
 

Descrizione

Ahnfrad (? - 5:16073 giugno 6) è un potente stregone che, durante la Guerra dei Popoli, per quattro giorni ha impedito all'esercito imperiale di conquistare la città di Ritra.

 

Aspetto, specie e luoghi di appartenenza

Ahnfrad appartiene alla specie degli umani.

Non si conosce la sua data di nascita e la sua età non è chiara, ma sappiamo che ha gli occhi grigi e indossa degli indumenti rossi e una grande quantità di collane fatte d'osso e di amuleti, che sono utili per incanalare il suo potere magico.

 

Nomi e titoli attribuiti

L'appellativo di stregone di Ritra gli è stato associato dopo l'impresa lo ha visto affrontare un esercito, difendendo da solo un'intera città.

 

Magia e capacità particolari

Lo stregone di Ritra è un mago esperto nelle arti illusorie e nelle magie distruttive, tipicamente usate durante le battaglie. Il suo accesso alla trama magica gli è piuttosto semplice, perché riesce a trasferire illusioni complesse soltanto rivolgendo lo sguardo verso quello della vittima. Si parla infatti di incubi spaventosi creati nella mente degli altri soltanto incrociando il loro sguardo.

Inoltre è in grado di manifestare una grande fonte di energia distruttiva: sappiamo che almeno in un'occasione ha creato una fiamma lunga venti braccia (circa 35 m) e alta quanto due uomini che ha bruciato qualsiasi cosa abbia incontrato nel suo raggio.

Per gli incantesimi più potenti, però, ha bisogno di incanalare la magia attraverso l'uso di amuleti e di parole di concentrazione. È un segno evidente che la sua non è una magia innata.

 

Biografia

Ahnfrad nasce il 5:16073 giugno 6. Di Ahnfrad si conosce soltanto la sua apparizione sul campo di battaglia davanti alla città di Ritra, quando ha impedito all'esercito di Kerastra di superare i cancelli.

Attenzione! Questa parte contiene informazioni che possono svelare la trama di un libro

Durante i festeggiamenti, era apparso quell'uomo vestito di scarlatto, pieno di collane d'ossa e di amuleti incomprensibili. Come un pilastro di pietra, si era piantato a metà cammino e aveva cominciato a mormorare versi in una lingua sconosciuta. Da un giorno all'altro, le sorti della guerra si erano capovolte.
Gli uomini lo avevano assalito con lance e frecce, lo avevano caricato con cavalli da battaglia e affrontato a spada tratta. Gli avevano scagliato addosso pietre dalle catapulte e liberato i cani da caccia per dilaniarlo. Ma lo stregone sembrava avere un'energia illimitata e il pilastro che sibilava parole era rimasto per giorni al suo posto senza smuoversi, né dormire, né nutrirsi. La sua magia gli aveva permesso di liberarsi di ogni nemico e di sopravvivere a quattro giorni di battaglia, senza nemmeno una ferita.

Descrizione tratta da Il Sinkal

Ahnfrad è stato ucciso dal sinkal Devan e la sua morte ha permesso a quest'ultimo di guadagnarsi una posizione di favore davanti all'imperatore.

 

Date importanti

 

Anni e periodi principali

 
Data inizio
Data fine
GB
 
38.501 d.C.
 
 
Data di morte
 

Eventi collegati

La datazione rientra nell'arco di tempo descritto in queste pagine:

Libri da leggere: Il Sinkal
Categorie: Personaggi
Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quinta Era