segui la pagina su Facebook!

Epoca degli Angeli e dei Demoni

Il Sinkal - Copertina
« La magia e la spada sono il simbolo di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. I popoli sono costretti a isolarsi; i tradimenti, le battaglie e le conquiste sono all'ordine del giorno. Devan è un sinkal, una creatura dalle straordinarie capacità nata dagli incroci tra i popoli, e il richiamo nel sangue non gli permette di assistere in disparte alla caduta del suo mondo. Dimostrato il valore con la spada, si mette a capo del vasto esercito degli umani e rapidamente sottomette una terra dopo l'altra. Richiama ai suoi comandi i guerrieri più capaci e le specie più terribili, come i vampiri. Combatte mostri guardiani, centauri e città ribelli e viola il regno delle fate, minacciando il cuore dell'impero degli elfi. Ma trovare la pace è più difficile di quanto possa immaginare. »
« La magia e la spada sono il simbolo di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. ...vedi tutto
« La magia e la spada sono il simbolo di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. I popoli sono costretti a isolarsi; i tradimenti, le battaglie e le conquiste sono all'ordine del giorno. Devan è un sinkal, una creatura dalle straordinarie capacità nata dagli incroci tra i popoli, e il richiamo nel sangue non gli permette di assistere in disparte alla caduta del suo mondo. Dimostrato il valore con la spada, si mette a capo del vasto esercito degli umani e rapidamente sottomette una terra dopo l'altra. Richiama ai suoi comandi i guerrieri più capaci e le specie più terribili, come i vampiri. Combatte mostri guardiani, centauri e città ribelli e viola il regno delle fate, minacciando il cuore dell'impero degli elfi. Ma trovare la pace è più difficile di quanto possa immaginare. »
Per informazioni sulla cronologia e sulla misurazione del tempo, vedi la pagina cronologia e misurazione del tempo. In particolare, per i dettagli sul calendario vedi la pagina calendario standard.
 

Introduzione

 

Il dominio dei demoni

Durante l'Epoca degli Angeli e dei Demoni su Gea fanno la loro comparsa due specie di creature che vanno ad opprimere ogni altro popolo già presente.

Il primo dominio che si forma è di tipo tirannico. I demoni, che nell'epoca precedente erano stati evocati da Flegetanis, con la scomparsa di quest'ultimo si sciolgono dai legami e sono liberi di riversarsi nel pianeta. Nei secoli successivi instaurano un impero di terrore che va a tormentare ogni civiltà senza distinzione, costringendo le creature a sottomettersi oppure a nascondersi per sopravvivere.

Il dominio dei demoni dura per due millenni, fino a quando un loro esemplare apre un portale verso un universo sconosciuto e offre libero accesso a quelli che i popoli terrestri chiameranno impropriamente «angeli», recuperando il nome da miti molto antichi che raffiguravano esseri simili a loro nell'aspetto. Abituati a dominare sugli altri, i demoni iniziano subito una guerra con i nuovi arrivati (obbligando gli esseri umani ad appoggiarli); ma il potere degli angeli è di gran lunga superiore al loro e in meno di 5 anni distruggono l'impero di terrore dei demoni.

 

L'Angelomachia

Dopo il conflitto, i popoli terrestri cominciano a divinizzare gli angeli, che li hanno liberati da secoli di schiavitù; ma il sollievo non dura a lungo. Gli angeli si dimostrano indifferenti alle creature terrestri e, anzi, iniziano una sanguinosa battaglia tra loro per il diritto di conquistare il pianeta. Nell'Angelomachia le fazioni di angeli si affrontano con magie spaventose e battaglie cruente che gettano Gea nel disordine, al punto che alcuni popoli terrestri cominciano a rimpiangere il vecchio dominio dei demoni.

Dopo 3 secoli di battaglie ideologiche, una fazione di angeli riesce a prevalere sull'altra. La fazione sconfitta semplicemente si arrende e offre alla controparte l'intero dominio di Gea.

L'Angelomachia ha sfigurato la superficie del pianeta in quasi ogni regione e le conseguenze continueranno a sentirsi per secoli. Poche specie, come gli elfi, riescono a popolarsi ancora in superficie. Gli umani si riducono di nuovo a pochissimi esemplari.

 

Nello spazio profondo

La tecnologia spaziale, che ha ormai abbandonato Gea da millenni, continua invece a sopravvivere lontano dal pianeta. I pianeti solari ed extrasolari colonizzati hanno sviluppato delle proprie civiltà, che scorrono in parallelo. A seconda delle creature che lo hanno colonizzato, si creano civiltà più o meno tecnologiche.

Nel frattempo, molte delle Terranavi (astronavi simili a pianeti che avevano lasciato Gea milleni prima) si sono disperse e non hanno più contatti tra loro, a eccezione di alcune che scelgono di procedere a distanza di comunicazione. Altre sono state distrutte da eventi imprevisti. Ogni astronave, di fatto, diventa un mondo a sé stante, che si evolve in modo differente rispetto alle altre. È probabile che sia una di queste navi a finire inavvertitamente in un passaggio che la riporta a miliardi di anni nel passato, sulla fine del Tempo dei Sogni, dove gli arcansi (l'equipaggio della nave) porteranno alla creazione di Gea. Questa è soltanto una delle ipotesi: altre teorie immaginano che la Terranave responsabile della nascita del pianeta sia venuta in realtà da un altro universo.

Alcune Terranavi scoprono nuovi pianeti, che a volte comprendono delle forme di vita intelligenti. In certi casi i viaggiatori cercano di colonizzarli, ma per lo più tendono a restare isolati nelle astronavi, che ormai sono diventate il loro mondo. Con la vita spaziale, i viaggiatori (un tempo umani) cambiano l'aspetto nel corso dei millenni e subiscono una modifica alla chimica del corpo; creano nuove leggi, nuove società e nuove culture.

 

Datazione

 

Periodi di riferimento e timeline

[Calendario CE] Da 4:30073 a 4:32427

[Calendario GB] Da 20.073 d.C. a 22.427 d.C.

Apri la timeline dell'epoca

 

Fondazione dell'epoca

L'Epoca degli Angeli e dei Demoni si apre con la scomparsa di Flegetanis, che avrà conseguenze enormi sulla storia dell'intero periodo. I demoni erano tenuti a freno dal suo incantesimo di evocazione, ma con la caduta dello stregone questo imbrigliamento viene a mancare. La natura efferata e caotica dei demoni ha fatto il resto.

 

Ecosistemi

 

Flora, fauna e popoli

All'inizio dell'epoca sulla superficie di Gea sono presenti numerosi popoli e specie viventi che si erano espansi durante il relativo equilibrio dell'epoca precedente. La comparsa dei demoni prima e degli angeli poi ha rotto questo equilibrio in modo radicale, spingendolo sull'orlo di una catastrofe globale.

Sebbene applichino una politica di terrore e di perversione, i demoni non hanno interesse nello sterminare i popoli; desiderano invece sottometterli. I massacri iniziali hanno lo scopo di favorire la paura ed evitare le future ribellioni, ma una volta strutturato l'impero cercano di mantenere un certo ordine (dal loro punto di vista).

Con gli angeli invece non esiste un ordine da mantenere. Le fazioni si fronteggiano con l'unico obiettivo di arrogarsi il diritto della conquista e non si preoccupano delle conseguenze sulla popolazione. Di fatto, la specie degli angeli ha avuto un esito più distruttivo rispetto a quella dei demoni.

 

L'equipaggio delle Terranavi

L'aspetto dei popoli che viaggiano sulle Terranavi cambia sia come conseguenza della riduzione dell'attività sessuale, sia per le condizioni ambientali diverse; l'incontro sessuale non è più fondamentale in una specie che non può riprodursi, per cui i primi a essere modificati sono i tratti sessuali. Allo stesso modo, si sviluppa una società completamente diversa da quella terrestre.

 

Scienze

 

Medicina

Sulle Terranavi, l'ambiente per lo più isolato costringe i popoli a un tipo di medicina chiuso, ridotto, ma che si sviluppa enormemente con il trascorrere dei millenni. Nascono tecnologie capaci di risanare parti del corpo amputate, di eliminare le malattie e persino di rigenerare le cellule invecchiate. Le esplorazioni di altri pianeti portano a ulteriori scoperte in campo medicinale. Anche i nuovi elementi fisici scoperti nello spazio contribuiscono a raffinare un tipo di medicina del tutto diverso da quello terrestre.

Il popolo perde la fertilità e la capacità di concepire in modo naturale con il trascorrere delle generazioni e per ovviare al problema si sviluppa la ricerca per la clonazione (conoscenze che i loro progenitori avevano già acquisito su Gea durante i periodi tecnologici e che nel tempo si sono in gran parte dimenticate). Si hanno le prime clonazioni in laboratorio, inizialmente imperfette.

 

Magia

In questo periodo la trama magica è libera di scorrere su Gea, per cui non mancano né gli stregoni né la presenza di oggetti magici. Molte delle creature (demoni compresi) sono dotate di una magia innata che le rende particolarmente ricettive nel richiamare gli incantesimi.

Gli angeli rappresentano un ulteriore passo avanti in questo senso. Le loro capacità innate derivano dall'universo da cui provengono, dove la magia sembra essere più facile da richiamare. Su Gea non trovano nessuna creatura alla loro portata, al punto da considerare i popoli come un semplice elemento di sfondo nel loro gioco di potere.

 

Date importanti

 

Anni e periodi principali

 
Data inizio
Data fine
GB
20.073 d.C.
22.427 d.C.
Categorie: Cronologia
Universi di appartenenza: Universo Celeste | Universo Terrestre | Universo Specchio
Ere in cui compare: Quarta Era