segui la pagina su Facebook!

Hemwall Uttèn

Legge Massima - Copertina
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I dissensi tra le colonie per spartirsi i diritti sono accesi da anni e gli attacchi terroristici mettono a dura prova il clima di sicurezza. Una potenza su tutte, Venere, sfrutta la situazione per spingere i governi ad allearsi contro la supremazia della Terra. Si sparge la voce di una pericolosa arma capace di manipolare le emozioni umane. Europa invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. Cacciata a vista, l’unica superstite è costretta a nascondersi sul pianeta azzurro, dove si trova a lottare per la sopravvivenza e la riuscita della missione. Intanto una flotta sconosciuta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, è ingaggiato per fare luce sulla corruzione di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di bugie che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere e rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra... Una space opera intensa e coinvolgente che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. E quasi niente sfugge all'occhio vigile dell'Oracolo, la rete che mette in comunicazione ogni dispositivo esistente formando un singolo universo sempre connesso. »
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I dissensi tra le colonie per spartirsi i diritti sono accesi da anni e gli attacchi terroristici mettono a dura prova il clima di sicurezza. Una potenza su tutte, Venere, sfrutta la situazione ...vedi tutto
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I dissensi tra le colonie per spartirsi i diritti sono accesi da anni e gli attacchi terroristici mettono a dura prova il clima di sicurezza. Una potenza su tutte, Venere, sfrutta la situazione per spingere i governi ad allearsi contro la supremazia della Terra. Si sparge la voce di una pericolosa arma capace di manipolare le emozioni umane. Europa invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. Cacciata a vista, l’unica superstite è costretta a nascondersi sul pianeta azzurro, dove si trova a lottare per la sopravvivenza e la riuscita della missione. Intanto una flotta sconosciuta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, è ingaggiato per fare luce sulla corruzione di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di bugie che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere e rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra... Una space opera intensa e coinvolgente che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. E quasi niente sfugge all'occhio vigile dell'Oracolo, la rete che mette in comunicazione ogni dispositivo esistente formando un singolo universo sempre connesso. »
Per informazioni sulla cronologia e sulla misurazione del tempo, vedi la pagina cronologia e misurazione del tempo. In particolare, per i dettagli sul calendario vedi la pagina calendario standard.
 

Descrizione

Hemwall Uttèn (6 febbraio 4:170984:17392) è un capo reparto del CESOR che ha contribuito a un importante potenziamento dell'Oracolo e alla nascita dell'Onnimente. Inoltre, è stato il responsabile per l'attivazione del progetto Exilium.

 

Aspetto, specie e luoghi di appartenenza

Hemwall è un umano nato su Plutone. Tende a tenersi i baffi lunghi, che cambia spesso di stile. Logico e razionale, ha comunque numerose fobie. La più importante riguarda la sua paura verso l'implacabile scorrere del tempo, che tiene a bada con un rituale: ogni mattina sposta il segnalino sul giorno corrente nei vari calendari che tiene nel suo "ufficio del tempo". Ha inoltra la fobia per i germi, è abitudinario e odia i cambiamenti nella sua vita. Infatti, ha scelto di lavorare alla CESOR non per necessità di denaro, ma per abitudine.

Su Plutone, nella città di Calaijanob, ha costruito una villa e ha chiamato l'unità vivente Xal.

 

Nomi e titoli attribuiti

I conoscenti abbreviano il suo nome in «Hem».

 

Biografia

 

L'Onnimente

Attenzione! Questa parte contiene informazioni che possono svelare la trama di un libro

Hemwall ebbe dei ruoli di primo piano per lo sviluppo dell'Onnimente e, in seguito, per contrastare quest'ultima. Nel 4:17319 (7319 d.C.) guidò un progetto di potenziamento dell'Oracolo con il collega e amico Rel Kaled Qer, presso il CESOR di Oberon, che il 3 febbraio 4:17319 (7319 d.C.) portò alla presa di coscienza dell'Onnimente. A quel tempo non era consapevole che una nuova IA fosse appena nata in parallelo all'Oracolo.

Qualche decennio dopo, quando i presidenti delle colonie lo misero al corrente dell'esistenza dell'Onnimente e delle sue possibili conseguenze future, Hemwall fu messo a capo del progetto Exilium, che aveva lo scopo di potenziare nuovamente l'Oracolo così da metterlo in grado di affrontare la sua avversaria. Il progetto ebbe l'effetto contrario di potenziare l'Onnimente e rese l'Oracolo molto più aggressivo.

 

L'incontro con Kaled

Attenzione! Questa parte contiene informazioni che possono svelare la trama di un libro

Hemwall non ebbe nessun altro ruolo importante dopo il progetto Exilium e continuò la sua normale vita di sempre, almeno fino al crollo della rete e delle tecnologie che avvenne a partire dal 25 marzo 4:17354 (7354 d.C.). A quel punto, Hemwall fu costretto a cambiare radicalmente le sue abitudini, cosa che gli provocò un crollo psicologico.

Sin dalla sua presa di coscienza, l'Onnimente si era sentita in debito nei confronti di Hemwall e decise quindi di accoglierlo a Nashgor. Hemwall si prese l'incarico di scegliere i reperti coloniali da trasferire sulla Terranave Pandora. Il 26 aprile 4:17354 (7354 d.C.) a Nashgor arrivarono Kaled e la sua famiglia, e Hemwall li salutò poco prima che s'imbarcassero su Pandora. Kaled, tuttavia, rimase a terra e nei giorni seguenti elaborò con Hemwall un piano per recuperare armi e tecnologie e nasconderle, in vista di un futuro attacco all’Oracolo e all’Onnimente per permettere alla specie umana di riprendere il dominio sulle colonie.

Nei decenni futuri, Hemwall e Kaled allargarono il gruppo e si spostarono spesso di città in città, accumulando sempre più risorse. Hemwall non ebbe modo di vedere concretizzato il suo sogno di tornare alla vita di sempre nelle metropoli, perché si spense per una malattia improvvisa nell'anno 4:17392 (7392 d.C.).

 

Opere

Le opere che lo hanno reso famoso nel suo settore lavorativo sono il potenziamento dell'Oracolo del 3 febbraio 4:17319 (7319 d.C.) e il progetto Exilium.

 

 

Date importanti

 

Anni e periodi principali

 
Data inizio
Data fine
GB
7.098 d.C.
7.392 d.C.
 
Data di nascita
Data di morte
 

Eventi collegati

La datazione rientra nell'arco di tempo descritto in queste pagine:

Libri da leggere: Terra Bruciata | Tracce nella Rete
Categorie: Personaggi
Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quarta Era