segui la pagina su Facebook!

Inilel

Tracce nella Rete - Copertina
« Tremila anni dopo la costruzione del primo pianeta artificiale, la specie umana assiste alla nascita dell'Onnimente, una IA cosciente che si separa dall'Oracolo per raggiungere l'indipendenza. Le colonie la valutano subito come una minaccia e tentano con ogni mezzo di distruggerla, per impedire che si sostituisca alla rete e che controlli le loro tecnologie. Potenziano l'Oracolo, lo trasformano in un un'entità aggressiva e gli comandano di attaccare la nuova minaccia. Ma l'Onnimente si dimostra più forte del previsto. Ben presto le colonie si accorgono di trovarsi in un punto di non ritorno, dove l'Oracolo aumenta sempre più la violenza e la sua avversaria risponde con armi incomprensibili. Al centro dell'azione si trova Tiria, che si risveglia in una realtà alternativa dove la battaglia ha già raggiunto il suo apice. È stata l'Onnimente a trascinarla in quel futuro disastroso, per convincere lei e la sua famiglia a collaborare insieme per impedire la catastrofe. Tiria la asseconda, ma il padre Kaled sospetta sin da subito che l'Onnimente stia nascondendo il vero scopo che la spinge a proteggere le colonie a tutti i costi. »
« Tremila anni dopo la costruzione del primo pianeta artificiale, la specie umana assiste alla nascita dell'Onnimente, una IA cosciente che si separa dall'Oracolo per raggiungere l'indipendenza. Le colonie la valutano subito come una minaccia e tentano con ogni mezzo di distruggerla, per impedire c...vedi tutto
« Tremila anni dopo la costruzione del primo pianeta artificiale, la specie umana assiste alla nascita dell'Onnimente, una IA cosciente che si separa dall'Oracolo per raggiungere l'indipendenza. Le colonie la valutano subito come una minaccia e tentano con ogni mezzo di distruggerla, per impedire che si sostituisca alla rete e che controlli le loro tecnologie. Potenziano l'Oracolo, lo trasformano in un un'entità aggressiva e gli comandano di attaccare la nuova minaccia. Ma l'Onnimente si dimostra più forte del previsto. Ben presto le colonie si accorgono di trovarsi in un punto di non ritorno, dove l'Oracolo aumenta sempre più la violenza e la sua avversaria risponde con armi incomprensibili. Al centro dell'azione si trova Tiria, che si risveglia in una realtà alternativa dove la battaglia ha già raggiunto il suo apice. È stata l'Onnimente a trascinarla in quel futuro disastroso, per convincere lei e la sua famiglia a collaborare insieme per impedire la catastrofe. Tiria la asseconda, ma il padre Kaled sospetta sin da subito che l'Onnimente stia nascondendo il vero scopo che la spinge a proteggere le colonie a tutti i costi. »
 

Descrizione

Inilel è una mezz'elfa, che è stata allevata dai centauri e in seguito presa sotto la protezione del sinkal Devan.

 

Aspetto, specie e luoghi di appartenenza

Anche se a prima vista sembra umana, il suo aspetto mostra comunque dei tratti anomali, dovuti all'incrocio tra le due specie.

Aveva la pelle abbronzata, ma gli occhi di un azzurro cristallino, quasi trasparenti, e capelli corti di un bianco niveo. Sotto alla capigliatura arruffata, le spuntavano orecchie lunghe e appuntite.

Descrizione tratta da Il Sinkal

I capelli bianchi in età giovanile e le orecchie allungate sono segni tipici degli elfi, mentre la pelle abbronzata appartiene alla specie umana. Anche l'attaccamento alla vita che dimostra, la forza di volontà e il fatto di ripudiare il senso di vendetta sono parti del carattere degli elfi.

 

Magia e capacità particolari

Il suo nome porta con sé una maledizione innata. Se viene pronunciato da qualcuno che poi le provoca del dolore, questo individuo finirà per morire entro la fine del giorno.

 

Biografia

Inilel ha perso i genitori durante la Guerra dei Popoli. Fortunatamente per lei, i centauri hanno deciso di accoglierla e di allevarla tra loro, risparmiandole una lenta morte per fame.

 

Il periodo sotto la protezione del sinkal

Attenzione! Questa parte contiene informazioni che possono svelare la trama di un libro

Nel 1 ottobre 5:16073 (38501 d.C.) il clan dei centauri dove era allevata è stato sterminato dall'esercito di Kerastra, che tra l'altro ha bruciato ogni costruzione per impedire ritorsioni future. Il plotone era capeggiato da Devan.

Inilel ha rischiato di essere catturata e venduta come schiava, oppure di essere uccisa a causa dello strenuo attaccamento alla vita (tipico degli elfi) che l'ha portata ad affrontare da sola tre guerrieri. Senza nessun addestramento militare, e comunque troppo giovane e debole per poter affrontare tre soldati esperti, la sua fine sarebbe stata inevitabile. Il sinkal, però, si è accorto subito che si trattava di una rara mezz'elfa e che sarebbe stata la regina ideale per governare quando gli imperi degli elfi e degli umani sarebbero stati uniti sotto a un unico dominio. Ha quindi chiesto alla sua compagna Eshal di intervenire e di salvarla.

Da questo momento, Inilel è stata presa sotto la protezione di Devan, che l'ha trascinata con sé attraverso le battaglie successive perché si rendesse conto delle condizioni dei popoli e della guerra che si stava consumando. Nel frattempo, il sinkal la istruiva per quanto possibile sulle materie necessarie per governare ed Eshal l'addestrava nell'uso delle armi.

 

Il Regno Libero

Attenzione! Questa parte contiene informazioni che possono svelare la trama di un libro

Nel 28 settembre 5:16076 (38504 d.C.), Devan rinuncia al trono e Inilel diventa la prima reggente autorizzata del Regno Libero.

Libri da leggere: Il Sinkal
Categorie: Personaggi
Universi di appartenenza: Universo Specchio
Ere in cui compare: Quinta Era