segui la pagina su Facebook!

Anno 14720, Quarta Era

Attenzione! Le pagine degli anni potrebbero contenere informazioni che possono svelare la trama di un libro
Questa pagina dovrebbe essere vista soltanto dopo aver letto il libro o i libri a cui è collegata.
Legge Massima - Copertina
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribile arma caduta in mano ai ribelli, che può modificare le emozioni a piacere e spingere i popoli a protestare contro i governi. La colonia di Europa, satellite di Giove, invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. L’unica superstite è costretta a nascondersi in un mondo sconosciuto e, cacciata a vista, si trova a lottare per sopravvivere e per finire la sua missione. Intanto, nello spazio inesplorato una flotta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, viene ingaggiato per fare luce sulla morte di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di corruzioni che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere, e che rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra. Una space opera intensa che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. »
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribil...vedi tutto
« Nell'anno 4721 sta per essere inaugurato Nuova Alba, il primo pianeta artificiale costruito dall'uomo. I festeggiamenti per il grande evento sono pronti, ma il clima di sicurezza è minacciato dalle continue rivolte che si fanno ogni giorno più violente. Si mormora della comparsa di una terribile arma caduta in mano ai ribelli, che può modificare le emozioni a piacere e spingere i popoli a protestare contro i governi. La colonia di Europa, satellite di Giove, invia un'ambasciata per avvertire i terrestri, ma viene tradita poco dopo lo sbarco. L’unica superstite è costretta a nascondersi in un mondo sconosciuto e, cacciata a vista, si trova a lottare per sopravvivere e per finire la sua missione. Intanto, nello spazio inesplorato una flotta si sta organizzando per mettere le mani sul pianeta artificiale. Max, un mercenario marziano, viene ingaggiato per fare luce sulla morte di un amico e scopre una fitta trama di segreti e di corruzioni che si espande fino a toccare le alte sfere di Venere, e che rischia di portare le colonie sull'orlo di una guerra. Una space opera intensa che spinge l'immaginazione oltre il futuro dell'uomo, dove la tecnologia avanzata fa da sfondo a metropoli sconfinate, astronavi che si autoriparano e robot costruiti per confondersi tra la gente. »
Per informazioni sulla cronologia e sulla misurazione del tempo, vedi la pagina cronologia e misurazione del tempo.
 

Dettagli sulla notazione

Calendario gregoriano (GB)
4.720 d.C.

Calendario standard (CE)
4:14720

Calendario gregoriano (GA)
2.032,37 d.C.


Per i dettagli sul calendario vedi la pagina calendario standard.

 

Timeline

Anno 4:14720 sulla timeline

Epoca della Tecnologia sulla timeline

 

Riassunto degli eventi

  • I terroristi della LAD rubano la seconda parte dei dati sul progetto Akka 3.

 

La preparazione per screditare Gea

 

L'ambasciata di Europa

Dopo un anno dal primo furto, la LAD raggiunge Europa e qua viola di nuovo la sicurezza dell'azienda 9 Lark. Ruba i dati complementari della terza versione dell'Akka e li invia su Gea attraverso un canale criptato della rete.

Il governo di Europa impiega quasi due mesi per accorgersi della fuga dei dati e di dove sono stati inviati. Il furto del progetto completo dell'Akka 3 è chiaramente votato a un obiettivo pericoloso, per cui si delibera di avvertire il governo terrestre del furto prima dell'irreparabile. Tuttavia, il pericolo di essere intercettati spinge gli europeani a evitare l'uso della rete per comunicare a distanza tra le due colonie. L'Akka 3, infatti, può essere attivata soltanto da due soggetti ancora in vita: se i ladri non dovessero conoscere i nomi, inviarli tramite la rete potrebbe aiutarli a intercettarli e a scoprirli.

Si decide quindi di agire in segreto, avvertendo il governo di Gea dell'arrivo di un'ambasciata. Una volta raggiunto il Presidente Coloniale, l'ambasciata sarà libera di rivelarsi e di spiegare l'accaduto, segnalando anche i nomi di chi potrebbe attivare l'Akka 3. In questo modo, i militari terrestri potranno muoversi in anticipo sui terroristi.

 

Il tradimento

Il 28 dicembre 4:14720 (4720 d.C.) la finta ambasciata sbarca su Gea, ma un traditore ha avvertito in anticipo i terroristi del suo arrivo. Gli ambasciatori e i loro agenti di scorta finiscono per essere uccisi. L'unica sopravvissuta, Shaline Uralaga, è costretta a fuggire e a nascondersi nella metropoli di Novadia, dove sarà accolta e messa al sicuro dai mercenari dell'Occhio Spento.

 

La propaganda anti-terrestre

Nel frattempo, la LAD (finanziata segretamente da Venere) prosegue con la sua opera di propaganda a danno del governo terrestre, aizzando delle rivolte e compiendo degli attacchi terroristici. Inoltre, sfrutta la seconda versione dell'Akka per manipolare il comportamento di persone influenti, politici di spicco e imprenditori. A partire dalla seconda metà del 4:14720 (4720 d.C.), per esempio, il Primo Presidente e il Secondo Presidente di Encelado sviluppano all'improvviso una propaganda contraria alle leggi terrestri; lo stesso avviene sulle altre colonie, per esempio da parte dell'Alto Ministro di Marte.

Ma l'Akka 2 è uno strumento instabile, con un'alta percentuale di errore, perciò diversi tentativi di manipolazione non hanno effetto e i terroristi si vedono spesso bloccati nel loro piano di azione. Diversi membri della LAD vengono arrestati o uccisi durante le operazioni.