segui la pagina su Facebook!

Armi (evoluzione)

Questa pagina è un abbozzo o è incompleta.
Anche se pubblicato, il contenuto di questa pagina sarà sottoposto a integrazioni e modifiche future.
Nuova Alba - Guida all'ambientazione - Copertina
« Una guida per conoscere il mondo e il contesto in cui sono ambientati i libri della saga di fantascienza Nuova Alba. Si tratta di un testo di consultazione da usare per recuperare le informazioni poco chiare — o non spiegate — all'interno dei racconti. L'ambientazione è nata in seguito ad anni di studio da parte dell'autore sul progresso tecnologico e sul futuro del pianeta Terra. È da considerarsi per la maggior parte basata su previsioni realistiche, affiancate alle invenzioni dovute all'esigenza di trama. Nelle sue ricerche, l'autore ha affrontato varie aree scientifiche e umanistiche che troverete divise in capitoli tematici. Note temporanee Questo libro è una versione beta (non definitiva). Il testo sarà aggiornato di continuo fino a quando l'intera saga di racconti non sarà completata. Tra un aggiornamento e l'altro potreste trovare dei nuovi capitoli e potrebbero esserci delle modifiche anche sostanziali sulle sezioni già scritte in precedenza. Leggete le note introduttive per vedere a quando risale l'ultimo aggiornamento. »
« Una guida per conoscere il mondo e il contesto in cui sono ambientati i libri della saga di fantascienza Nuova Alba. Si tratta di un testo di consultazione da usare per recuperare le informazioni poco chiare — o non spiegate — all'interno dei racconti. L'ambientazione è nata in segui...vedi tutto
« Una guida per conoscere il mondo e il contesto in cui sono ambientati i libri della saga di fantascienza Nuova Alba. Si tratta di un testo di consultazione da usare per recuperare le informazioni poco chiare — o non spiegate — all'interno dei racconti. L'ambientazione è nata in seguito ad anni di studio da parte dell'autore sul progresso tecnologico e sul futuro del pianeta Terra. È da considerarsi per la maggior parte basata su previsioni realistiche, affiancate alle invenzioni dovute all'esigenza di trama. Nelle sue ricerche, l'autore ha affrontato varie aree scientifiche e umanistiche che troverete divise in capitoli tematici. Note temporanee Questo libro è una versione beta (non definitiva). Il testo sarà aggiornato di continuo fino a quando l'intera saga di racconti non sarà completata. Tra un aggiornamento e l'altro potreste trovare dei nuovi capitoli e potrebbero esserci delle modifiche anche sostanziali sulle sezioni già scritte in precedenza. Leggete le note introduttive per vedere a quando risale l'ultimo aggiornamento. »
 

Introduzione

Questa pagina descrive l'evoluzione delle armi durante le epoche delle varie Ere. Dove non specificato, ci si riferisce alle armi presenti tra le colonie del sistema Solare.

 

Armi dell'Epoca dell'Uomo

 

Periodi di riferimento e timeline

[Calendario CE] Da 4:7977 a 4:14410

[Calendario GB] Da 2.023 a.C. a 4.410 d.C.

Apri la timeline dell'epoca

 

Il progresso dopo la mimateria

La prima parte del periodo è interessata dall'uso di armi da fuoco meccaniche, ma con il tempo diventano sempre più tecnologiche e precise, con sistemi di mira assistita e proiettili a inseguimento. Verso la parte tarda dell'epoca, le biotecnologie e le nanotecnologie portano a realizzare delle armi complesse, spesso non letali.

Nel 4:12283 si produce in laboratorio la mimateria e, pochi anni più tardi, è impiegata per costruire armi leggere e autoriparabili. Tra i proiettili particolari si ricordano gli antiblasti, costosi e prodotti soltanto su autorizzazione del governo, che permettono di disintegrare in breve un oggetto costruito in un unico tipo di mimateria. È il motivo per cui gli oggetti importanti, come i palazzi, sono creati con vari tipi di mimaterie.

 

Armi dell'Epoca della Tecnologia

 

Periodi di riferimento e timeline

[Calendario CE] Da 4:14411 a 4:17352

[Calendario GB] Da 4.411 d.C. a 7.352 d.C.

Apri la timeline dell'epoca

 

Armi tecnologiche

Durante l'Epoca della Tecnologia le armi si modificano in modo radicale, diventando più complesse e indirette.

Quasi sempre le armi sono integrate in altre tecnologie, per esempio nelle astronavi e nelle armature militari, e scambiano con queste le informazioni e le funzioni: di fatto, non possono essere considerate soltanto delle armi, ma una parte di una tecnologia molto più elaborata.

Per quanto riguarda le armi vere e proprie, in gran parte dei casi, si tratta di armi non letali, nate per neutralizzare e bloccare anziché uccidere; spesso vanno a colpire le parti vulnerabili del corpo umano, portando a malesseri temporanei o alla confusione mentale. Gran parte delle armi militari integrano anche sistemi di difesa, per esempio dei repulsori per deviare i proiettili in arrivo.

Le armi sono dotate di chip di riconoscimento univoco e devono essere registrate. In molti casi, restano sempre connessere all'Oracolo, la rete informatica che mette in comunicazione tutti i dispositivi, per cui il loro uso è tracciato di continuo. Inoltre, quasi sempre sono legate ai dati biometrici del loro proprietario e non possono essere utilizzate da altri; in mancanza di una corrispondenza, a volte sono dotate di meccanismi di autodistruzione, utili per impedire al nemico di appropriarsene e di carpire segreti industriali su armi sperimentali.

 

Classi di intelligenza delle armi e dei proiettili

Le armi sono classificate in base al grado di autonomia (classe di intelligenza), che permette loro di agire in automatico di fronte a certe situazioni senza il comando del proprietario. Un'arma non intelligente (classe 0) potrebbe supportare dei proiettili intelligenti di classe 1. Le armi di livello superiore includono le caratteristiche dei livelli inferiori:

  • classe 0: non ha nessuna intelligenza presente.
  • classe 1: l'arma è in grado di seguire l'obiettivo agganciato, aggirando gli ostacoli. Questa classe di intelligenza è applicabile anche ai proiettili.
  • classe 2: l'arma offre supporto al possessore, avvisandolo dei nemici, impostandosi sulla modalità migliore di fuoco, caricando il proiettile più adatto e proponendo delle strategie.
  • classe 3: l'arma è capace di reagire autonomamente, per esempio sparando a un nemico riconosciuto senza essere attivata. Utile nel caso di attacco a sorpresa o se il possessore è stato ucciso.
 

Cronologia

  • Le armi leggono le informazioni biometriche dei possessori e impediscono l'uso a esterni.
  • Nel 4:12283 si produce in laboratorio la mimateria. Pochi anni più tardi, è impiegata per costruire armi leggere e autoriparabili.
 

Elenco delle armi particolari

Universi di appartenenza: Universo Specchio