segui la pagina su Facebook!

Anno 14721, Quarta Era - novembre 5

Attenzione! Le pagine degli anni potrebbero contenere informazioni che possono svelare la trama di un libro
Questa pagina dovrebbe essere vista soltanto dopo aver letto il libro o i libri a cui è collegata.
Il Sinkal - Copertina
« Un'epica fantasy, ambientata in un mondo dove la magia e la spada sono simboli di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. I popoli sono costretti a isolarsi; i tradimenti, le battaglie e le conquiste sono all'ordine del giorno. Devan è un sinkal, una creatura dalle straordinarie capacità nata dagli incroci tra i popoli, e il richiamo nel sangue non gli permette di assistere in disparte alla caduta del suo mondo. Dimostrato il valore con la spada, si mette a capo del vasto esercito degli umani e rapidamente sottomette una terra dopo l'altra. Richiama ai suoi comandi i guerrieri più capaci e le specie più terribili, come i vampiri. Combatte mostri guardiani, centauri e città ribelli e viola il regno delle fate, minacciando il cuore dell'impero degli elfi. Ma trovare la pace è più difficile di quanto possa immaginare. »
« Un'epica fantasy, ambientata in un mondo dove la magia e la spada sono simboli di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, s...vedi tutto
« Un'epica fantasy, ambientata in un mondo dove la magia e la spada sono simboli di un'Era che sta per tramontare. Potenti stregoni e cavalieri legati da un codice d'onore sono obbligati a scendere in campo per difendere gli interessi dei loro regni. Gli imperi degli uomini e degli elfi, infatti, si fronteggiano da anni senza un vincitore. I popoli sono costretti a isolarsi; i tradimenti, le battaglie e le conquiste sono all'ordine del giorno. Devan è un sinkal, una creatura dalle straordinarie capacità nata dagli incroci tra i popoli, e il richiamo nel sangue non gli permette di assistere in disparte alla caduta del suo mondo. Dimostrato il valore con la spada, si mette a capo del vasto esercito degli umani e rapidamente sottomette una terra dopo l'altra. Richiama ai suoi comandi i guerrieri più capaci e le specie più terribili, come i vampiri. Combatte mostri guardiani, centauri e città ribelli e viola il regno delle fate, minacciando il cuore dell'impero degli elfi. Ma trovare la pace è più difficile di quanto possa immaginare. »
Per informazioni sulla cronologia e sulla misurazione del tempo, vedi la pagina cronologia e misurazione del tempo.
 

Dettagli sulla notazione

Calendario gregoriano (GB)
4.721 d.C. (5 novembre)

Calendario standard (CE)
4:14721 (5 novembre)

Calendario gregoriano (GA)
2.032,37 d.C.


Per i dettagli sul calendario vedi la pagina calendario standard.

 

Timeline

Anno 4:14721 sulla timeline

Epoca della Tecnologia sulla timeline

 

Riassunto degli eventi

  • Kirenai usa l'Occhio Vivo per tenere in vita Izedeja.

 

La prova di sopravvivenza di Izedeja

 

L'Occhio Vivo

L'assassinio dei presidenti ha portato un vuoto al potere di Gea, che è stato coperto da Nobia Froscanna, una politica corrotta che è ha agito nelle retrovie per favorire gli omicidi. Tra tutti i presidenti uccisi, Izedeja Machstreic è l'unico a non aver avuto testimoni, pertanto la donna è una perfetta candidata per tornare al potere. L'Occhio Spento, infatti, possiede una tecnologia rubata ai savariani capace di modificare parzialmente la realtà: se ci sono stati pochi testimoni ad assistere a un evento, è possibile manipolare quell'evento per stabilire quali conseguenze ha portato. Lo strumento (chiamato Occhio Vivo) è tanto più preciso con il diminuire dei testimoni che hanno assitito in modo cosciente all'evento, ma in ogni caso non è mai perfettamente stabile.

L'Occhio Vivo può essere attivato da persone che possiedono un particolare corredo gentico e con Kirenai Dauhal funziona particolarmente bene. Kirenai si lascia convincere a tentare e usa come contatto con la realtà, perché il loro legame è diventato piuttosto forte dopo aver unito i dispositivi spinali.

La sera stessa, Izedeja contatta il governo terrestre chiedendo di essere soccorsa.